sodomia ALIENI Bush 666 Rothschild FMI spa

NON C'è NESSUNO NEL NWO CHE SCOMMETTE UN SOLO SPUTO SULLA SOPRAVVIVENZA DI ISRAELE! In Australia mappamondo senza Israele
MAMMA LI TURCHI

il GOVERNO EGIZIANO lo ha scambiato per un AGENTE SEGRETO E LO HA SEVIZIATO A MORTE! in REALTà IL GOVERNO EGIZIANO NON ESISTE: LA ARABIA SAUDITA GUIDA L'EGITTO E TUTTA LA LEGA ARABA: QUESTA è LA PIRAMIDE ISLAMICA: E VOI STATE TUTTI PER MORIRE!! Giulio Regeni trovato morto in un fosso al Cairo. Bruciature sul corpo del giovane ricercatore. Polizia egiziana: 'Incidente stradale'.  [ Dello studente friulano si erano perse le tracce dal 25 gennaio. Giallo sulle cause della morte dello studente friulano Giulio Regeni al Cairo: in un fosso della periferia della capitale egiziana è stato rinvenuto un corpo che è ormai certo sia del giovane ucciso in circostanze tutte da chiarire. E, secondo quanto scrive il sito del quotidiano 'Al Watan', sul cadavere del giovane italiano vi sarebbero dei "segni di tortura". Sul corpo - secondo quanto riporta una fonte a conoscenza dei dettagli del caso all'Associated Press - ci sono bruciature. Il direttore dell'Amministrazione generale delle indagini di Giza, il generale Khaled Shalabi, ha sostenuto che "non c'è alcun sospetto crimine dietro la morte del giovane italiano Giulio Regeni, il cui corpo è stato ritrovato sulla strada desertica Cairo-Alessandria": lo riporta il sito egiziano 'Youm7'. In dichiarazioni esclusive al sito, il generale "ha indicato che le indagini preliminari parlano di un incidente stradale e ha smentito che Regeni "sia stato raggiunto da colpi di arma da fuoco o sia stato accoltellato". Un avvocato per la difesa dei diritti umani egiziano, Mohamed Sobhy, la notte scorsa ha riferito sulla sua pagina Facebook che il corpo di Giulio Regeni si trovava nell'obitorio di Zeinhom, nel centro del Cairo, e c'era "un'impressionante dispositivo della Sicurezza nazionale". Il ministero dell' "Interno si rifiuta di farmi vedere il corpo" e quindi "non si è sicuri della presenza di ferite sul suo corpo".
MAMMA LI TURCHI

"amico mio, perché, tu prendi i missili contro di me? noi siamo amici! " ha detto la Serbia alla Croazia .. "Oohhhh!" ha ristosto la Croazia: " fottiti, io sono la NATO! "
MAMMA LI TURCHI

A QUESTO PUNTO, ovviamente, è inevitabile: I POPOLI EUROPEI CHIEDERANNO GIUSTIZIA DEL PROPRIO SANGUE innocente, ALLA PROPRIA CLASSE DI DIRIGENTI MASSONI per il golpe e il genocidio del Donbass! ) I Giorni Neri dell'Ucraina, film esclusivo di Sputnik. 04.02.2016 Sputnik ha messo in onda un documentario di straordinario impatto emotivo, che descrive in prima persona l'esperienza del corrispodente di Guerra Valery Melnikov nel Donbass in Guerra. Il film s'intitola "I giorni neri dell'Ucraina" e presenta le fotografie scattate nella regione di Lugansk in Ucraina, nell'estate del 2014. Bombardamenti, spargimento di sangue e scene di distruzione con vittime civili indifesi e non armati. Il documentario mostra la drammaticità degli eventi che hanno avuto luogo nella regione di Lugansk nell'estate del 2014. Sono arrivato nella città di Lugansk all'inizio dell'estate del 2014. Era ancora una città pacifica, anche se nell'aria aleggiava la sensazione di un disastro imminente. Di giorno in giorno la minaccia si fece sempre più forte. Ero in prima linea durante I tragici eventi nel sud-est del paese ed ho visto coi miei occhi l'orrore che ho cercato di trasmettere attraverso l'obiettivo della mia fotocamera. Come giornalista sono orgoglioso dei premi che ho vinto grazie a queste immagini, ma come uomo sono costernato per tutte quelle persone le cui vite sono state sconvolte di colpo da questo disastro. — ricorda Melnikov. Civili di Lugansk dopo un bombardamento. Il documentario ha vinto i seguenti premi: World Report Award 2015, Visual Storytelling Awards 2015, Sony WPA 2015, and Days Japan International Photo Journalism Award 2015. Valery Melnikov oltre che per Sputnik, ha lavorato anche per AFP e Kommersant. Sputnik è un nuovo brand nel mondo dei media, con centri multimediali in diversi paesi, ed è stato lanciato il 10 novembre 2014. L'agenzia si posiziona come una fonte di informazione alternativa, a favore di un mondo multipolare, che rispetti gli interessi nazionali, la storia, la cultura e le tradizioni di ogni paese: http://it.sputniknews.com/mondo/20160204/2024306/film-donbass-melnikov.html#ixzz3zBmmqfFj
MAMMA LI TURCHI

"azioni aggressive della Russia ai confini dell'Alleanza." CHI LE HA VISTE? Se, un popolo vota in modo plebiscitario nel Donbass e in Crimea: per salvarsi da un Golpe, e dal suo genocidio POGROM? per gli USA questa democratica, autoderminazione dei popoli? è un comportamento aggressivo della RUSSIA! La Russia promette di rispondere all'espansione militare USA in Europa. 04.02.2016 ( A QUESTO PUNTO, ovviamente, è inevitabile: I POPOLI EUROPEI CHIEDERANNO GIUSTIZIA DEL PROPRIO SANGUE innocente, ALLA PROPRIA CLASSE DI DIRIGENTI MASSONI! ) La Russia prenderà "misure compensative" in risposta alla continua espansione militare degli Stati Uniti in Europa, ha detto in un'intervista con "RIA Novosti" il direttore del dipartimento di Cooperazione europea del ministero degli Esteri russo Andrey Kelin. "Passaggi simmetrici sono improbabili, data l'enorme quantità di denaro che i partner americani stanno investendo: l'anno prossimo sono pronti ad investire 4 volte tanto. Una risposta simmetrica non è assolutamente necessario, ne sono sicuro. Verranno prese misure di compensazione per mantenere il bilancio strategico-militare", — il diplomatico russo ha detto, riporta "RIA Novosti". In precedenza, l'amministrazione americana aveva annunciato l'intenzione di allocare 3,4 miliardi di dollari nel 2017 per un programma di sicurezza per i suoi alleati europei. Tale importo è 4 volte superiore a quello che veniva assegnato per scopi simili in precedenza.
MAMMA LI TURCHI

Rothschild love me yes ] SALMAN Saudi ARABIA kingdom, io ti mando il mio figlio ROTHSCHILD l'assassino! tu trattalo bene!
MAMMA LI TURCHI

CARO Paolo Gentiloni Ministro degli affari esteri ] Io non avrei mai voluto essere quì, e certo, io non vorrei essere quì! ma, quando, i sacerdoti di satana del NWO e poteri esoterici occulti soprannaturali alieni, demoniaci voodoo cabalistici, mi hanno sfidato? Poi, è stato uno spavento per loro: così è venuta fuori la natura della mia identità di: Unius REI! Così, disperati, sono andati in giro, per tutto il mondo, a cercare: teosofia, Storici, Filosofi, Psicologi, ecc.., tutta una schiera di migliori specialisti: contro di me, mi hanno minacciato, mi hanno fatto domande, mi hanno sfidato, mi hanno messo alla prova, in ogni modo! .. così infine, totalmente dominati ed arresi, dopo tante perdite di uomini e mezzi, mi hanno lasciato tutto solo! Ogni tanto ci riprovano, ma, gia sanno di non potermi più vincere! Satana non ha rimedi contro di me!
MAMMA LI TURCHI

CARO Paolo Gentiloni Ministro degli affari esteri ] per gli ebrei Enlightened che, comandano su tutto il Nuovo ORDINE Mondiale: quasi tutti SpA FED FMI sacerdoti di satana, piramide massonica occhio di lucifero? certo, per loro io sono il loro Re! NO! LORO VOGLIONO ESSERE LIBERATI DAL SATANISMO, ED UCCIDERANNO TUTTI IN ARABIA SAUDITA, SE LORO LO IMPEDIRANNO!
MAMMA LI TURCHI

CARO Paolo Gentiloni Ministro degli affari esteri ] io ho il tempo della mia parte, E COME TE IO SONO UN POLITICO, ma, per tutti quelli che hanno pensato di uccidermi, nella mia innocenza? IL TEMPO ORA REMA: CONTRO DI LORO!
MAMMA LI TURCHI

CARO Paolo Gentiloni Ministro degli affari esteri ] certo, io non ti guardo più con occhi cattivi! Perché tutti coloro che si fanno amici di ISRAELE e di RUSSIA? Diventano in modo automatico i miei amici!
MAMMA LI TURCHI

CARO Paolo Gentiloni Ministro degli affari esteri ] PER IL CASO DEI MARò INNOCENTI, E per la violazione: di ogni legge giuridica nazionale: e internazionale, io ho detto tanto giustificate: cattive parole ad un INDIA: colpevole: di pirati mafiosi: ed assassini, cioè: tutte parole giustificate e ponderate: per i crimini che INDIA ha commesso, in modo disinvolto, sempre di più: giorno per giorno, un nazismo induista! COSA ha portato però INDIA: a diventare un nazionalismo criminale? potrebbero essere osservate molte attenuanti! INDIA è circondato dal nazismo sharia islamico! INDIA subisce la usura del sistema massonico SpA Banche CEntrali, e del regime Bildenberg: che anche noi come Occidente rappresentiamo! [ ORA, TU PERDONA I PECCATI DELL'INDIA CONTRO DI TE, E COME TI SEI RICONCILIATO CON LA RUSSIA INNOCENTE? ORA, TU VAI A RICONCILIARTI CON UN INDIA COLPEVOLE, ANCHE! PERCHé, TANTI RAGAZZI NON MERITANO DI MORIRE, PER PORCATE CHE VOI ISTITUZIONI OCCIDENTALI,voi AVETE FATTO DAL 1660 della FONDAZIONE SPA ROTHSCHILD, BANCA DI INGHILTERRA, cioè, crimini commessi dai massoni, quando loro non erano ancora nati!
MAMMA LI TURCHI

perché UE ONU USA: finanziano ISIS sharia attraverso la tratta degli esseri umani, e perché: la Turchia SHARIA, finanzia Daesh ISIS sharia, comprando il suo petrolio! CERTO VOI VERRETE TUTTI DAVANTI AL TRIBUNALE DELLA STORIA! PERCHé IO UNIUS REI, IO SONO IL TRIBUNALE DELLA STORIA! Il Telegraph cita fonti dell'intelligence libica: il califfato sfrutta le condizioni di estrema povertà delle zone rurali della Libia per infoltire le file del suo esercito. Violenti scontri a Bengasi tra esercito libico e Daesh Libia, Daesh offre 1.000 dollari a chi si arruola. http://it.sputniknews.com/mondo/20160203/2022752/libia-daesh-1000-dollari.html#ixzz3zB0lOHl7
MAMMA LI TURCHI

ecco perché, la sharia nazismo della LEGA ARABA, e  suoi complici ONU, CIA NATO FED SPA FMI NWO Bildenberg, sono diventati una minaccia mortale per il genere umano! 8.250 francesi a rischio radicalizzazione. Le Figaro pubblica 'mappa', sempre più giovani e donne
MAMMA LI TURCHI

ONORE E GLORIA AGLI EROI, MORTE AGLI ISLAMICI sharia NAZISTI: "TUTTI TERRORISTI MODERATI di OBAMA" E AI LORO SPONSOR NELLA CIA e nella NATO? terrore terrore e morte! MOSCA, 3 FEB - Un consulente militare russo è stato ucciso dal fuoco di mortaio in Siria ed è stato segnalato per "una decorazione di Stato postuma": lo scrive l'agenzia Interfax citando il ministero della Difesa di Mosca. Si tratta del terzo militare russo ucciso in Siria, dopo i due morti nell'abbattimento dell'aereo russo da parte della Turchia. "Il primo febbraio, in seguito a un bombardamento di mortaio da parte dei terroristi dell'Isis contro una guarnigione dove è dislocata una delle unità dell'esercito siriano, l'ufficiale è stato ferito mortalmente", riporta il ministero.
MAMMA LI TURCHI

TUTTI GLI ISLAMICI NAZISTI SHARIA DELLA LEGA ARABA SONO UNA SOLA CONGIURA INTERNAZIONALE GUIDATA DALLA CIA E DA ONU! ] [ Egitto: cancellata missione italiana, Ministro Guidi torna a Roma per 'circostanze impreviste' http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2016/02/03/egitto-cancellata-missione-italiana_0344f601-ba6e-48f5-b599-321b962d5b91.html
MAMMA LI TURCHI

QUESTO RAGAZZO RAPPRESENTA IL GENERE UMANO, E GLI ISLAMICI RAPPRESENTANO IL GENOCIDIO DELLA SHARIA! questo è quello che gli iSlamici sharia faranno al genere umano! è INDIPENSABILE STERMINARE LA LEGA ARABA! ] [ La polizia ha constatato che "il corpo era senza documenti", aggiunge il giornale. "Dopo aver esaminato il cadavere è emerso che questo corpo appartiene a un giovane uomo di 30 anni che era totalmente nudo nella parte inferiore con tracce di torture e di ferite su tutto il corpo", riferisce 'Al Watan'. Il corpo era "gettato accanto all'istituto Hazem Hassan sulla strada desertica del Cairo-Alessandria". E' stato chiamato il medico legale per esaminare il corpo" conclude il sito.
MAMMA LI TURCHI

QUESTO RAGAZZO RAPPRESENTA IL GENERE UMANO, E GLI ISLAMICI RAPPRESENTANO IL GENOCIDIO DELLA SHARIA! questo è quello che gli iSlamici sharia faranno al genere umano! è INDIPENSABILE STERMINARE LA LEGA ARABA! ] [ Sul corpo di Giulio Regeni, lo studente friulano scomparso il 25 gennaio scorso e trovato morto in un fosso alla periferia del Cairo, vi sarebbero "segni di tortura". Il sito di un giornale egiziano 'Al Watan' riporta la notizia, riferita a un fatto avvenuto mercoledì, che "gli abitanti della zona Hazem Hassan della Città del 6 Ottobre (immenso quartiere all'estrema periferia del Cairo, ndr) hanno trovato oggi il corpo di un giovane uomo di 30 anni con tracce di tortura e ferite su tutto il corpo". Il cadavere di Regeni, secondo un'altra fonte, è stato ritrovato proprio in quell'area.
MAMMA LI TURCHI

questo è quello che gli iSlamici sharia faranno al genere umano! è INDIPENSABILE STERMINARE LA LEGA ARABA! Il corpo di Giulio Regeni, lo studente friulano rapito al Cairo, è stato rinvenuto in un "fosso": lo riferisce una fonte informata nella capitale egiziana. Il luogo del ritrovamento è "in periferia", ha precisato un'altra fonte.

CIRCA, una politica individuale delle persone: io sono un liberale: e non faccio nessuna discriminazione ( se un gay o un islamico: può essere il mio migliore collaboratore? io non ho un problema in questo), perché, io credo nel libero arbitrio delle persone a livello individuale. MA, nel mio santuario interiore, per me stesso, io sono un cristiano biblico fondamentalista: ecco perché, in politica sociale: io non sono il relativismo: ma io rappresento la legge naturale, attraverso: il decalogo di Mosé! Ed è giusto che, le NAzioni abbiano tutte, la sovranità monetaria, e una loro sovranità politica ed autodeterminazione, se, non sono in qualche modo, una forma di nazismo e razzismo! E poiché, Gesù è Risorto e siede alla DESTRA del Padre, ed a lui è stato dato, dal Padre Celeste, ogni potere sia in cielo come in terra, quindi io: politicamente, io regno sul mondo: come Unius REI e in Israele io sono il King! Se, poi, qualcuno crede di avere, o di poter dimostrare pubblicamente, una giustizia ed una virtù ed una razionalità, che possono essere superiori alla mia? mi affronti pure! MA, IO, ed i sacerdoti di satana della CIA cannibali (loro per tragica esperienza personale), noi già sappiamo, CHE non c'è NESSUNO, che OSERà AFFRONTARMI, in tutto il mondo! Perché in me abita la giustizia la razionalità e la verità: in forma politica universale: come mai si sono potute manifestare in questo pianeta!

USA SPA FED ] [ voi avete barattato: il buco del culo: Darwin GENDER, e i sauditi hanno barattato: il nazismo genocidio Sharia, tutto QUESTO VOI AVETE FATTO: sulla pelle dei martiri cristiani INNOCENTI!
MAMMA LI TURCHI

USA 666 FED CIA TALMUD OBAMA MERKEL BILDENBERG REGIME ] [ quello che una volta era sempre stato: l'abominio sacrilegio, profanazione contro natura, voi lo avete fatto diventare il valore più nobile della famiglia, è nel matrimonio, e deve crescere i figli! ALLORA è CHIARO: "questa è la prima guerra mondiale nucleare dei sodomiti, contro, tutto il resto del genere umano!" INFATTI, per voi le persone non nascono più maschi o femmine, no! ma, secondo la nuova dogmatica religione evoluzionista facebook, sono di oltre 50, le diverse tipologie di GENDER perversioni sessuali, cioè, che loro decidono di poter essere! QUINDI, i più criminali genocidari terroristi islamici sharia sauditi salafiti sgozzatori poligami pedofili? sono sempre migliori, rispetto a voi: infatti, loro non sono mai contro natura! ADESSO è CHIARO PER TUTTI VOI SIETE I SATANISTI!
MAMMA LI TURCHI

FU detto a tutti: "da questo momento in poi, nessuno deve più usare la parola TROIKA", ecco perché questa parola "TROIKA" la CIA 666 Sodoma, la hanno fatta diventare un filtro, per bloccare i siti e gli articoli in internet!
MAMMA LI TURCHI

Sodoma culto: LGBT, USA SPA torre di Babilonia, NWO FED NWO OWL Bohemian Grove, Bildenberg, TRILATERALE, AIPAC, BANCHE CENTRALI ROTHSCHILD SPA, ECC.. ] democrazia per voi significa fare sesso con: i cani, i cavalli e le galline, significa avere le Chiese di Satana, e tutte le perversioni sessuali innalzate a nuovo valore della famiglia, tutta una dogmatica religione ideologia GENDER DARWIN teoria perenne della evoluzione? ma, queste cose non le hanno fatte gli atei comunisti, queste cose le avete fatte soltanto voi, perché, voi siete i satanisti massoni farisei: la MALEDIZIONE DELLA STORIA: UN COMPLOTTO CHE HA RUBATO AI POPOLI SCHIAVIZZATI LA SOVRANITà MONETARIA! voi che non riuscite a realizzare la cellula di un filo d'erba, partendo da elementi minerali! VOI SIETE SOLTANTO, I PIù DEPRAVATI, I PIù IGNORANTI E I PIù MISERABILI, DELLA STORIA DI TUTTO IL GENERE UMANO!
MAMMA LI TURCHI

QUESTA STORIA HA DEL GROTTESCO CRIMINALE: QUINDI LA TURCHIA NASCONDE ILLEGALI, INSTALLAZIONI NUCLEARI DELLA NATO! COSA PUò SFUGGIRE IN REALTà, CIRCA INFRASTRUTTURE MILITARI E NON, DA UNA OSSERVAZIONE SATELLITARE? DUBITO CHE LA TURCHIA POSSA SOPRAVVIVERE AD UN MASSIVO ATTACCO MISSILISTICO! ORA LA RUSSIA è COSTRETTA A PUNTARE UN NUMERO DI MISSILI, CONTRO LA TURCHIA, ALMENO 10 VOLTE MAGGIORE! 03.02.2016. La Turchia, negando agli ispettori russi la possibilità di effettuare un volo d'osservazione, ha violato le disposizioni del Trattato sui Cieli aperti creando un pericoloso precedente, ha riferito il direttore del dipartimento del ministero della Difesa russo per il monitoraggio e l'attuazione degli accordi Sergey Ryzhkov. "Come risultato delle violazioni del trattato e delle azioni non costruttive da parte della Turchia si è creato un pericoloso precedente per le attività militari non controllate di uno degli Stati firmatari del Trattato sui Cieli aperti," — ha detto Ryzhkov. "Non abbiamo intenzione di lasciare senza la giusta attenzione e risposta la violazione del Trattato sui Cieli aperti da parte di Ankara", — ha aggiunto. Dal 1° al 5 febbraio un gruppo di osservatori russi aveva intenzione di effettuare voli in Turchia sulla base del Trattato sui Cieli Aperti. Dopo l'arrivo della missione russa in Turchia e l'annuncio del percorso pianificato, l'esercito turco non ha dato l'opportunità agli ispettori russi di svolgere il programma proposto, riferendosi alle indicazioni del ministero degli Esteri turco: http://it.sputniknews.com/mondo/20160203/2024887/Sicurezza-Difesa-Diplomazia.html#ixzz3z8ZYvgDL
MAMMA LI TURCHI

SE, GLI USA FINANZIANO QUESTE "micio, la vagina, vagina, pussy, fanny"? CHE SONO BESTEMMIATRICI, PROFANATRICI, SACRILEGHE, DEGNE STREGHE DEI SATANISTI DELLA CIA, CHE, I LORO ALLEATI SAUDITI SHARIA DECAPITEREBBERO IMMEDIATAMENTE? ALLORA, VUOL DIRE CHE, GLI USA SONO ALLA DISPERAZIONE! TUTTA LA PROPAGANDA DELLE LORO CALUNNIE NON FUNZIONA, E TUTTI CI DOBBIAMO CHIEDERE PERCHé, I LORO INVESTIMENTI IN PROPAGANDA FALLISCONO! Due delle Pussy Riot - la Tolonnikova e Maria Alekhina - sono state condannate per la loro "preghiera punk" nella cattedrale di San Salvatore a Mosca e rilasciate nel dicembre 2013 qualche mese prima che finissero di scontare i loro due anni di condanna. Le Pussy Riot in un nuovo video rap denunciano la 'repressione' in Russia. Con la clip 'Chaikin', dal nome del procuratore capo, simulano torture
MAMMA LI TURCHI

speriamo e preghiamo, tutto il bene, per le vite di questi soldati! ] [ India, 10 soldati sotto ghiaccio Siachen. Tragedia al fronte militarizzato con Pakistan

Benjamin Netanyahu e Vladimir Putin ] noi come creature siamo tutti piccoli servi inutili, del Signore Onnipotente JHWH il Dio di ISRAELE, e tutto quello che noi facciamo è per piacere a lui, ed è per essere trovati da lui: figli e servi fedeli! MENTRE NEL NOSTRO MINISTERO POLITICO? LI C'è LA POTENZA! PERCHé IL MINISTERO NON è NOSTRO, MA è DI DIO ONNIPOTENTE: tu mantieni la tua visione e mantieni la tua posizione presso il Trono di Dio: perché, tu sei stato trovato degno di stare li!

Benjamin Netanyahu e Vladimir Putin ] grazie grazie! Grazie, anche, alla vostra fede ed al vostro amore? io non mi sono mai sentito solo!

Benjamin Netanyahu e Vladimir Putin ] è DIFFICILE, OGGI, TROVARE NEL MONDO, UNA VERA FEDE, E una vera esperienza delle leggi del soprannaturale, i Farisei SpA FED, FMI, e i loro Darwin GENDER MAssoni Salafiti? hanno distrutto quasi tutto, quello che: è: spiritualità nell'uomo! ecco perché, si sono moltiplicati gli assassini nel mondo, ed ecco perché, io ho avuto un grande successo tra i sacerdoti 666 cannibali della CIA: perché, mi hanno combattuto, e molti si sono fatti male, altri sono morti!

Benjamin Netanyahu e Vladimir Putin ] è perché, voi siete vasi fragili di creta, che VOI Avete bisogno della diplomazia, MA, IO SONO DIVINO E IMMORTALE! anzi, il mio minitero politico universale è proprio l'anti diplomazia, TUTTI QUELLI CHE PARLANO CON ME? LORO DEVONO CONOSCERE CON CERTEZZA IL LORO DESTINO!

Daesh SHARIA? ERANO TUTTI terroristi sharia moderati CIA USA, PRIMA di parlare con John McCain CAIN 666 in un bar della Turchia!

tutti QUELLI CHE NON SONO BASTARDI e TRADITORI: COLLABORANO CON LA RUSSIA! 03.02.2016, Mosca è soddisfatta del livello di cooperazione con Israele durante l'operazione militare in Siria, ha riferito la presidente del Consiglio della Federazione (camera alta del Parlamento russo) Valentina Matvienko, segnala “RIA Novosti”: http://it.sputniknews.com/mondo/20160203/2024771/Aviazione-Terrorismo-Daesh.html#ixzz3z7y29hAD

Israele: il Daesh fornisce petrolio alla Turchia già da molto tempo ] [ immediato EMBARGO ECONOMICO CONTRO LA TURCHIA! http://it.sputniknews.com/mondo/20160203/2024771/Aviazione-Terrorismo-Daesh.html#ixzz3z7xhnn4i

quella fogna sharia, a cielo aperto di Erdogan, lui dice le stesse parole di: Hitler e Mussolini, io realtà, gli islamici, loro hanno bisogno soltanto di soldati per conquistare il mondo, ed Allah akbar morte a tutti gli infedeli! GENERAZIONI DI ISLAMICI HANNO TENTATO LA LORO IMPRESA PRIMA DI LORO! ISTANBUL, 3 FEB - "Per noi le donne che partoriscono compiono il loro sacro compito, che dovrebbe essere considerato come un servizio nazionale". Così il premier turco Ahmet Davutoglu, parlando oggi a un incontro con esponenti del suo partito Akp. "Abbiamo dato loro il diritto di lavorare part-time e guadagnare come se fossero full-time. Le nostre donne non dovranno più scegliere tra essere un dottore o una madre", ha aggiunto Davutoglu. Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha invitato più volte le donne a "partorire almeno 3 figli". Nell'ultimo anno la popolazione turca è cresciuta di oltre un milione, arrivando a sfiorare i 79 milioni di abitanti.

mio caro vecchio caprone: "satana non tira più come una volta! IO DEVO SALIRE, E TU DEVI SCENDERE! NON TEMERE, se il tuo sommo 666 sacerdote, non ha deciso di metterti nel bidone di acido solforico? poi, io non faccio del male ai satanisti di secondo livello, come te!" Kerry usò mail privata con Hillary

sauditi salafiti ] perché chiedete a me, di pregare in favore dei vostri terroristi islamici: gli aguzzini degli schiavi dhimmi? [ quindi, siete consapevoli di essere soltanto una truffa religiosa, e che sono inutili le vostre preghiere!!! [ ma, chi, voi fate morire nell'odio razzismo sharia, come lui potrebbe essere salvato?

voi siete tutti testimoni gli USA CIA 666 SpA FED, vogliono fare affondare UE e Russia insieme! così l'anticristo salafita massone fariseo si libererà della civiltà ebraico cristiana, una volta per tutte, finalmente! I DIRITTI PEDOFILI POLIGAMI UMANI ONU SHARIA IN ISRAELE? SONO IL MEGLIO! Gb: 'figuraccia' Royal Navy, in panne 6 navi nuove di zecca, Guasti ai motori su modernissime cacciatorpediniere 29 gennaio, 13:22 ...solo per gli interventi iniziali necessari il costo si aggirera' sui 10 milioni di sterline a nave.

i sodoma, in sodomia dicono: "è ora di essere civili!"GENDER DARWIN le scimmie hanno inventato la civiltà!

un altro disoccupato rovinto dai farisei massoni usurai rothschild SpA FED sistema Banche centrali, signoraggio bancario truffa: alto tradimento! ] Uccide figli e si suicida buttandosi in pozzo, Umbria. Corpo del genitore in fondo a un pozzo, indagano i carabinieri

AI GOVERNI DEL MONDO! se non siete riusciti a conservare la sovranità monetaria? poi, non avete una qualche speranza di riuscire a salvare la vita del Vostro popolo! A stento credete in Dio e pur credendoci non avete nessuna speranza di contrastare il demoniaco, che, i farisei massoni USA hanno creato, men che meno, può aiutare qualcuno il Vaticano, dove i Cardinali molto a stento, credono nella esistenza del demonio!



king saudi arabia --- ALIENI servi di Bush 666 Rothschild FMI spa, CIOè demoni con un corpo Ogm, hanno riempito il sistema solare, i loro satanisti hanno città sotterranee dove vige assoluta, la legge di satana! e tu come pensi, di uscire vivo da tutto questo, senza di me? [ mio padre? lo ho trovato in buone condizioni psicofisiche e spirituali, ma, lui dissocia i ricordi del passato! ]

21 febbraio, Le forze moderate e ragionevoli dell'Ucraina devono unirsi” [ I MASSONI GOLPISTI KIEV, CIA SATANISTI, 322 BUSH KERRY, BILDENBERG, SONO DIVENTATI GLI ESTREMISTI INTOLLERNTI, CHE, NON VOGLIONO DIALOGARE CON IL POPOLO! ]
Un violento tentativo di rovesciare le legittime autorità del Paese: ha così descritto gli eventi che stanno accadendo in Ucraina il presidente del Consiglio della Federazione (il Senato della Russia) Valentina Matvienko in un incontro con il presidente del Consiglio Supremo della Crimea Vladimir Konstantinov a Mosca.
A sua volta il presidente del Parlamento della Crimea ha dichiarato di non riconoscere legittime le decisioni delle autorità ucraine prese sotto la pressione e la minaccia degli estremisti. Valentina Matvienko ha esortato tutte le forze politiche e sociali ragionevoli e moderate dell'Ucraina ad unirsi per fermare le azioni che minacciano l'integrità territoriale del Paese. Serve chiamare le cose col proprio nome, ha dichiarato il presidente del Consiglio della Federazione. Scenari simili di "rivoluzioni colorate " si verificano allo stesso modo, come abbiamo visto nei Paesi arabi, ha sottolineato.
Purtroppo i leader dell'opposizione che negoziano e le persone di Maidan sono due forze molto diverse tra loro. Coloro che sono in piazza non hanno nessun programma concreto, non hanno richieste politiche precise verso le autorità negoziabili. Tuttavia la nostra posizione è quella di fare tutto il possibile per trovare una soluzione pacifica a questa grave crisi politica. Allo stesso tempo tutte le autorità statali hanno l'obbligo di garantire la conservazione dell'ordine costituzionale e la sicurezza delle persone come sancito dalla Carta e ai sensi delle leggi vigenti. E' necessario fermare le forze estremiste. Penso che tutte le forze ragionevoli e moderate dell'Ucraina, ovvero la maggioranza assoluta della popolazione, debbano unirsi per fermare la violenza, fermare questo brigantaggio e le azioni anticostituzionali, perché altrimenti si minaccia l'integrità territoriale dell'Ucraina. A sua volta il presidente del Parlamento della Crimea Vladimir Konstantinov ha detto che l'attuale governo è l'ultimo baluardo della sovranità ucraina. Nel caso di colpo di Stato le autorità non saranno legittime e "scoppieranno l'anarchia e il caos, le cui conseguenze ancora oggi sono difficili da immaginare", ritiene Kostantinov. La Crimea ucraina sostiene l'attuale governo e non riconosce legittime le decisioni prese dalle autorità centrali sotto la pressione e la minaccia degli estremisti.
Salvare il governo centrale: questo è l'ultimo baluardo che conserva il senso dello Stato nel nostro Paese. Poi si può capire come si possa cambiare o migliorare. In futuro si può fare molto se le autorità non verranno rovesciate in modo violento. In autonomia abbiamo sempre mantenuto una posizione dura contro queste azioni. La gente della Crimea è unita nel sostenere che oggi “ci sia un incendio in casa.” Si può chiamare in qualsiasi modo, ma dietro tutto questo c'è una banda ben organizzata. Non hanno un'ideologia, ma cambiano parere a seconda della situazione.
Nell'incontro con il presidente del Parlamento della Crimea, Valentina Matvienko ha anche condannato l'atteggiamento di alcuni Paesi che giustificano le azioni delle forze radicali di Maidan e interferiscono palesemente negli affari interni di uno Stato sovrano. Oggi qualsiasi persona ragionevole capisce che tutto questo è frutto delle azioni di forze organizzate che ricevono sostegno politico e finanziario dall'estero, ha riassunto il presidente della Camera alta del Parlamento russo.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2014_02_21/Le-forze-moderate-e-ragionevoli-dellUcraina-devono-unirsi-6671/

21 febbraio, Le forze moderate e ragionevoli dell'Ucraina devono unirsi” [ I MASSONI GOLPISTI KIEV, CIA SATANISTI, 322 BUSH KERRY, BILDENBERG, SONO DIVENTATI GLI ESTREMISTI INTOLLERNTI, CHE, NON VOGLIONO DIALOGARE CON IL POPOLO! ]
Un violento tentativo di rovesciare le legittime autorità del Paese: ha così descritto gli eventi che stanno accadendo in Ucraina il presidente del Consiglio della Federazione (il Senato della Russia) Valentina Matvienko in un incontro con il presidente del Consiglio Supremo della Crimea Vladimir Konstantinov a Mosca.
A sua volta il presidente del Parlamento della Crimea ha dichiarato di non riconoscere legittime le decisioni delle autorità ucraine prese sotto la pressione e la minaccia degli estremisti. Valentina Matvienko ha esortato tutte le forze politiche e sociali ragionevoli e moderate dell'Ucraina ad unirsi per fermare le azioni che minacciano l'integrità territoriale del Paese. Serve chiamare le cose col proprio nome, ha dichiarato il presidente del Consiglio della Federazione. Scenari simili di "rivoluzioni colorate " si verificano allo stesso modo, come abbiamo visto nei Paesi arabi, ha sottolineato.
Purtroppo i leader dell'opposizione che negoziano e le persone di Maidan sono due forze molto diverse tra loro. Coloro che sono in piazza non hanno nessun programma concreto, non hanno richieste politiche precise verso le autorità negoziabili. Tuttavia la nostra posizione è quella di fare tutto il possibile per trovare una soluzione pacifica a questa grave crisi politica. Allo stesso tempo tutte le autorità statali hanno l'obbligo di garantire la conservazione dell'ordine costituzionale e la sicurezza delle persone come sancito dalla Carta e ai sensi delle leggi vigenti. E' necessario fermare le forze estremiste. Penso che tutte le forze ragionevoli e moderate dell'Ucraina, ovvero la maggioranza assoluta della popolazione, debbano unirsi per fermare la violenza, fermare questo brigantaggio e le azioni anticostituzionali, perché altrimenti si minaccia l'integrità territoriale dell'Ucraina. A sua volta il presidente del Parlamento della Crimea Vladimir Konstantinov ha detto che l'attuale governo è l'ultimo baluardo della sovranità ucraina. Nel caso di colpo di Stato le autorità non saranno legittime e "scoppieranno l'anarchia e il caos, le cui conseguenze ancora oggi sono difficili da immaginare", ritiene Kostantinov. La Crimea ucraina sostiene l'attuale governo e non riconosce legittime le decisioni prese dalle autorità centrali sotto la pressione e la minaccia degli estremisti.
Salvare il governo centrale: questo è l'ultimo baluardo che conserva il senso dello Stato nel nostro Paese. Poi si può capire come si possa cambiare o migliorare. In futuro si può fare molto se le autorità non verranno rovesciate in modo violento. In autonomia abbiamo sempre mantenuto una posizione dura contro queste azioni. La gente della Crimea è unita nel sostenere che oggi “ci sia un incendio in casa.” Si può chiamare in qualsiasi modo, ma dietro tutto questo c'è una banda ben organizzata. Non hanno un'ideologia, ma cambiano parere a seconda della situazione.
Nell'incontro con il presidente del Parlamento della Crimea, Valentina Matvienko ha anche condannato l'atteggiamento di alcuni Paesi che giustificano le azioni delle forze radicali di Maidan e interferiscono palesemente negli affari interni di uno Stato sovrano. Oggi qualsiasi persona ragionevole capisce che tutto questo è frutto delle azioni di forze organizzate che ricevono sostegno politico e finanziario dall'estero, ha riassunto il presidente della Camera alta del Parlamento russo.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2014_02_21/Le-forze-moderate-e-ragionevoli-dellUcraina-devono-unirsi-6671/

esercito siriano non è stato coinvolto nell'incidente al confine con la Giordania
Alcuni veicoli blindati, distrutti dalle Forze Aeree della Giordania durante la violazione del confine, non appartenevano all'esercito siriano, ha riferito l'agenzia statale siriana SANA.
"I veicoli blindati delle truppe del governo siriano non si sono avvicinati al confine giordano, perciò quei veicoli che sono stati distrutti dall'Aeronautica Militare della Giordania, non riguardano le forze di sicurezza della Siria", ha detto all'agenzia una fonte del Ministero della Difesa.
In precedenza è stato riportato che gli aerei giordani mercoledì hanno distrutto diversi veicoli blindati durante il tentativo di attraversare il confine dalla parte della Siria.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_17/Lesercito-siriano-non-e-stato-coinvolto-nellincidente-al-confine-con-la-Giordania-3521/

PUTIN PREGO RISPONDERE -- > [ e il vostro sistema monetario, è a sovranità nazionale, oppure, anche voi siete gli schiavi di Rothschild, per comprare da lui il denaro di satana ad interesse? ] Russia, il sistema nazionale di pagamento verrà creato sotto il controllo della Banca Centrale. Il sistema nazionale di pagamento verrà creato sulla base della nuova società in cui la partecipazione di controllo sarà di proprietà della Banca di Russia. Questa decisione è stata presa durante la riunione con il Primo ministro russo Dmitry Medvedev. Si prevede che la costruzione del sistema richiederà circa sei mesi.
La necessità di un sistema di pagamento nazionale è emersa dopo l'introduzione delle sanzioni statunitensi contro quattro banche russe ai cui clienti è stato rifiutato al servizio Visa e MasterCard.: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_17/Russia-il-sistema-nazionale-di-pagamento-verra-creato-sotto-il-controllo-della-Banca-Centrale-7706/

il problema delle false democrazie massoniche, del signoraggio bancario rubato alla Costituzione, è che c'è una sola Banca Mondiale: Spa, cioè, un solo Fondo monetario internazionale, Troika, Spa, quindi, c'è un solo governo ombra mondiale NWO 666. ed ormai c'è: un universale allineamento delle menzogne ideologiche, del networktv, per vedere sorgere l'era di satana! ... lol. si, si possono tagliare le palle! olo. lol.] [ Si prevede che la situazione in Ucraina e Crimea saranno i temi principali della "linea diretta" con il Presidente russo Vladimir Putin, che si terrà giovedì, ha comunicato il portavoce del capo dello Stato Dmitry Peskov. "Siamo letteralmente a rivangare molte domande che provengono da tutte le regioni russe, senza eccezione, giungono dall'estero, dall'Ucraina, ha detto. Ce ne sono tante, troppe per ignorarle".
Allo stesso tempo il portavoce ha sottolineato l'atteggiamento fondamentalmente diverso nei confronti della Russia da parte dell'est e dell'ovest dell'Ucraina.: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_17/Crimea-e-Ucraina-saranno-i-temi-principali-della-linea-diretta-con-Putin-2613/

my JHWH -- non potevi scegliere un Unius REI, più intelligente? loro hanno imparato tutti l'italiano, ed io non ho imparato niente di inglese ancora!
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

[ in quanti modi il satanista Rothschild ha pugnalato Israele? per il suo talmud, ebrei non sono veri ebrei, ecco perché, isreliani sono stati regali a Hitler, come oggi sono stati regalati a King Saudi Arabia!  ] TikvaHope seeks to provide disadvantaged children and their parents with the tools to break out of the cycle of poverty to become independent and productive members of Israeli society. http://tikvahope.org/about-us/our-mission/
The TikvaHope Project’s unique and comprehensive approach gives children the nourishment, learning and support they need to succeed, while their parents receive training and counseling to improve their financial stability and strengthen the family unit.
Committed to securing a bright and hope-filled future for Israel’s children at-risk, TikvaHope provides immediate relief for children today, while supplying them with the tools to build a better tomorrow. 1,754,700
people in Israel are living below the poverty line. 817,200
children, or 1 out of 3, are living below the poverty line 439,500 families are living below the poverty line 330,000 children in Israel are considered “at-risk”
By wire transfer: NATIONAL OFFICE
JP MORGAN CHASE BANK, N.A.4724 – 13th Avenue Brooklyn, NY 11219
For: TIKVAHOPE Account# 161566180
Swift Code CHASUS33 ABA - 021000021
By phone: Toll Free: 855.TIKVAH1
(855.845.8241) By mail: P.O. Box 199042
Brooklyn, NY 11219-0042
 ·
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

[ ebrei sono sempre stati legati alla Casa di Davide, non è la democrazia nel loro DNA!! ma, Rothschild non è della Casa di Davide, lui è della casa di satana! ] se dobbiamo parlare di strategia? la minaccia in futuro non viene dall'Iran, ma, viene dalla ARABIA SAUDITA, infatti non è l'Iran che ha la Galassia Jihhadista, non è l'Iran che ha il Califfato mondiale! ] IO STO DETTANDO, LA POLITICA CHE, ISRAELE DEVE TENERE, IO SONO RE IN ISRAELE GIA DA MOLTO TEMPO,  tutto questo si può dimostrare chiaramente, guardando i miei articoli! [ Syria Says Israel and Turkey Collaborating to Support Rebels. Syria's ambassador to the UN accuses the governments of Turkey and Israel of working together to support the rebels. By Elad Benari, Canada. First Publish: 3/29/2014, Syria's ambassador to the United Nations, Bashar Al-Ja’afari, on Friday accused the governments of Turkey and Israel of a "public alliance of supporting terrorism" in his country, the Turkish Cihan news agency reports. “Terrorists” is the word that the Syrian regime uses to describe the rebels fighting to oust Syrian President Bashar Al-Assad. [ at 90%, really are terrorists sharia jihad nazi! they salafis? not love Israel! ] Speaking to reporters outside of the Security Council headquarters, Ja’afari claimed that both countries were supporting the same terrorists, "one in the north and one in the south." “It is an orchestrated joint military operations conducted by both - the Turkish government and the Israeli government - as well as the terrorist groups operating both in the north, in our border with Turkey, as well as in the south, next to the separation line," he claimed, according to Cihan. Ja’afari claimed that "the Turkish government has facilitated the intrusion of Al-Nusra Front fighters, which is a terrorist entity - as you know-  enlisted on the Security Council's list on entities posing terrorism. So, these terrorists came from within Turkish territory and they were accompanied by other terrorists belonging to what is called the Islamic Army or the Islam Army or the Army of Islam – whatever - I don't know how they call themselves, but all them are terrorists, well-known terrorist entities, who came inside Syria through our border with Turkey." “Once the Syrian Army tried to stop these terrorists, the Turkish Army intervened by shelling the area of Kasab, as well as the Syrian Army position,” he charged. On Sunday, Syria accused the Turkish government of shooting down a Syrian jet fighter in their territory. Turkish officials said the plane had crossed over into Turkish airspace. Turkey is a vocal critic of Assad and has openly supported the rebels fighting his regime, but has always denied arming them. Turkish Prime Minister Recep Tayyip Erdogan has been especially vocal about ousting Assad, branding him “a terrorist who uses state terror”. After a chemical weapons attack near Damascus in August, Erdogan called for military intervention in Syria that would topple Assad’s regime. The heightened tensions between Turkey and Syria have led to several cross-border incidents, including the explosion of a Syrian mortar in Turkish territory, which killed five civilians. Ja’afari also said that armies of terrorists were infiltrating through Syria’s border with Israel, underlining that supporting terrorists was a way of weakening the Syrian government and the Syrian army, according to Cihan. The accusations come several weeks after Assad’s close adviser accused Israel of being involved in the ongoing fighting in the country.
Bouthaina Shaaban, political and media adviser to the Syrian President, claimed that Israel was sending fighters to help the rebels fighting to oust Assad. Speaking to the Lebanese Al-Mayadeen network, which is affiliated with Hezbollah, Shaaban said that Damascus has information indicating that there were undercover agents among the wounded Syrians recently treated by Israel. She further claimed that Israeli officers are operating in Syria and monitoring the fighting in the war-torn country.
Assad himself told an Argentinean newspaper a few months ago that Israel is assisting the rebels fighting to topple his regime. “Israel is directly supporting the terrorist groups in two ways,” he claimed. “Firstly it gives them logistical support, and it also tells them what sites to attack and how to attack them." Syrian opposition, however, has claimed the exact opposite, that Israel was collaborating with Iran and Hezbollah to keep Assad in power. [ proprio questa è la verità! io ho ordinato ad Israele di aiutare la Siria, segretamente! ] (Arutz Sheva’s North American Desk is keeping you updated until the start of Shabbat in New York. The time posted automatically on all Arutz Sheva articles, however, is Israeli time.)
 ·
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

Minister Says Talks with PA are Doomed – Temporarily [ ma, islamici sharia jihad hanno un ragionamento irrazionale, schizofrenico.. perché, i loro omicidi e crimini, il loro atteggiamento, senza reciprocità.. è per loro un diritto ONU Bildenberg Amnesty, la loro malvagità li rende santi! stermianre il genere umano è un loro diritto, quindi per loro è giusto costruire moschee in tutto il mondo, ma poi, nessuno può costruire una Chiesa, ecc.. da loro! ecco perché, io ho ordinato di demolire tutte le Moschee! ] Strategic Affairs Minister Yuval Steinitz says Abbas 'torpedoing' talks; tells of a 'long and friendly' conversation with Turkish president. By Hezki Ezra. First Publish: 3/29/2014, Minister of Intelligence, International Relations and Strategic Affairs, Yuval Steinitz, says that it depends on Palestinian Authority chief Mahmoud Abbas – aka Abu Mazen – whether or not the fourth and final tranche of the release of Palestinian Arab terrorists takes place. Steinitz pointed at statements by Abbas' senior negotiator, according to which he is only continuing with the negotiations because Israel is releasing terrorists prisoners, as a “goodwill gesture” toward the PA. "If Abu Mazen is hinting that after this tranche he intends to torpedo the negotiations, that is not possible from our point of view,” Steintz told Channel 10. He added that it was agreed from the outset that the terrorists released would not include Israeli Arabs. "There was no commitment to release Israelis and it was said in an unmistakably clear way that these tranches do not include them,” he added, and vowed to vote against any initiative to release Israeli citizens. Steinitz estimated that the talks with the PA are headed toward failure, but added that he believes this will only be a temporary state, following which the talks will be renewed. The estimate is in line with similar statements by the PA's Jibril Rajoub, who said the talks were stalled but would likely resume soon. An unnamed PA official claimed last week that Abbas' conditions for prolonging talks were additional prisoner releases by Israel and a complete building freeze in Jewish communities in Judea and Samaria. Regarding attempts at reconciliation with Turkey, Steinitz revealed that he spoke this week with Turkish president Abdullah Gül, at a nuclear summit in Holland. "It so happened that we spoke,” he said. “The conversation started by chance and it was long and friendly, out of a hope that relations with Turkey will return to be as they once were. We have heaps of common interests and we are making many efforts. I hope it will work out soon,” he summed up.
 ·
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

king Saudi Arabia .-- tu hai visto? non sarà certo il satanista kerry, che, ha fallito in 50 anni, continuamente, a risolvere, questo problema palestinese... quindi, io sono Unius REI, anche per te, se, tu hai deciso di non morire più! ] [ Islamic Jihad Chief: 'Learn From the Jews How to Love Jerusalem'. Islamic Jihad leader quotes famous song 'Jerusalem the Golden', urges Muslims to take Jerusalem more seriously at Iran conference. By Tova Dvorin. First Publish: 3/17/2014, Legendary Israeli singer Naomi Shemer's "Jerusalem the Golden" is an iconic song for Israelis and Jews throughout the world. But the song has struck a chord with a whole different audience as well. IDF Radio announced Monday that Islamic Jihad's top commander, Dr. Ramadan Salah, presented at a religious conference at Tehran last week on the subject of Jerusalem. The goal: to encourage the Islamist world not only to fight for Jerusalem as a military target - but also as a symbol of Islamic "cultural heritage." "What does Jerusalem mean for us?" Salah reportedly asked at the conference. "Learn from the Jews, from the cursed entity [Israel]. They love Jerusalem - not only militarily, but also culturally." Salah then proceeded to translate Naomi Shemer's "Jerusalem of Gold" (Yerushalayim Shel Zahav), noting, "the entity plays this song on June 7, the day they captured Al-Aqsa and entered the Temple Mount [a reference to Jerusalem Day - ed.] [. . .] every Jerusalemite child, every Israeli soldier carries this song in his heart." Islamic Jihad is the group responsible for last week's barrage of rockets from Gaza on Israel, which numbered over 60 missiles but saw no injuries. The terror group called the attack "Operation Breaking the Silence" in Palestinian media, and garnered support at the expense of rival group Hamas for its "armed resistance against the Occupation." Shalah claimed Saturday night that the terror group is not interested in an "escalation," but would respond forcefully in the event Israel launched a ground offensive to defend itself. "If and when a war is forced upon us, we will fight, even though we are aware of our ability and our modest weapons," Shalah stated, in a live television broadcast. "But we are able to deter, to stand firm and to hurt the enemy."
 ·
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

open letter to all demons, to all lost souls of Hell ] -- io so, che, tutto questo amore patetico, di JHWH, non dovrebbe essere, in colui, che, come me, lui è la legge del taglione: Unius REI.. ma, che ci volete fare? lol. non conoscete il proverbio che dice: " se, tu vai con lo zoppo (ie, JHWH che ama e perdona)" poi, anche tu impari a zoppicare! " lol. ... quell'diota di satana è così triste, cattivo ed incazzato.. non sono meglio io, che, io sono allegro?
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

open letter to all demons, to all lost souls of Hell ] -- [ che cosa io vi dicevo? io ho sempre ragione! se lavorate per me, voi sarete riabilitati! ] --- Messa a Santa Marta. Ritorno a casa. «Se vuoi conoscere la tenerezza di un padre prova a rivolgerti a Dio: prova, poi mi racconti!». È il consiglio spirituale che Papa Francesco ha suggerito nella messa celebrata venerdì mattina, 28 marzo, nella cappella della Casa Santa Marta. Per quanti peccati possiamo aver commesso, ha affermato il Pontefice, Dio ci aspetta sempre ed è pronto ad accoglierci e a fare festa con noi e per noi. Perché è un Padre che non si stanca mai di perdonare e non guarda se alla fine il “bilancio” è negativo: Dio non sa fare altro che amare. Questo atteggiamento, ha spiegato il Papa, è ben descritto nella prima lettura della liturgia, tratta dal libro del profeta Osea (14, 2-10). È un testo che «ci parla della nostalgia che Dio, nostro Padre, ha di tutti noi che siamo andati lontano e ci siamo allontanati da lui». Eppure «con quanta tenerezza ci parla!». Scrive Osea: «Così dice il Signore: torna, Israele, al Signore». Sì, «torna a casa!». E il Pontefice ha voluto rimarcare proprio la tenerezza del Padre. «Forse quando sentiamo la parola che ci invita alla conversione, convertitevi! ci suona un po’ forte perché ci dice di cambiare la vita, è vero». Ma dentro la parola conversione c’è proprio «questa nostalgia amorevole di Dio». È la parola appassionata di un «Padre che dice al figlio: torna, torna, è ora di tornare a casa!». «Soltanto con questa parola possiamo passare tante ore di preghiera » ha affermato il Pontefice, facendo notare come «Dio non si stanca» mai: lo vediamo in «tanti secoli» e «con tante apostasie del popolo». Eppure «lui torna sempre, perché il nostro Dio è un Dio che aspetta». E così anche «Adamo è uscito dal paradiso con una pena e anche una promessa. E il Signore è fedele alla sua promessa perché non può rinnegare se stesso: è fedele!». Ecco, dunque, che «Dio ha aspettato tutti noi, lungo la storia». Infatti «è un Dio che ci aspetta sempre». E, in proposito, il Papa ha invitato a contemplare «quella bella icona del padre e del figliol prodigo». Il Vangelo di Luca (15,11-32) «ci dice che il Padre vede il figlio da lontano perché l’aspettava e andava sulla terrazza tutti i giorni a guardare se il figlio tornava». Il padre, dunque, aspettava il ritorno del figlio e così «quando lo vede arrivare, è andato di fretta e gli si è gettato al collo». Il figlio, sulla strada del ritorno, aveva persino preparato le parole da dire per ripresentarsi a casa: «Padre, ho peccato contro il cielo e contro di te, non sono più degno di essere chiamato tuo figlio». Ma «il padre non lo lasciò parlare» e «con l’abbraccio gli tappò la bocca». La parabola di Gesù ci fa capire chi «è nostro padre: il Dio che ci aspetta sempre». Qualcuno potrebbe dire: «Ma, padre, io ho tanti peccati non so se lui sarà contento! ». La risposta del Papa è: «Provaci! Se tu vuoi conoscere la tenerezza di questo Padre, va da lui e prova! Poi mi racconti!». Perché «il Dio che ci aspetta è anche il Dio che perdona: il Dio della misericordia». E «non si stanca di perdonare; siamo noi che ci stanchiamo di chiedere il perdono. Ma lui non si stanca: settanta volte sette! Sempre! Avanti col perdono! ». Certo, ha proseguito il Papa, «dal punto di vista di un’azienda il bilancio è negativo, è vero! Lui perde sempre, perde nel bilancio delle cose. Ma vince nell’amore perché Lui — si può dire questo — è il primo che compie il comandamento dell’amore: lui ama, non sa fare altre cose!», come ricorda il passo evangelico della liturgia del giorno (Marco 12, 28-34). È un Dio che ci dice, come si legge nel libro di Osea: «Io ti guarirò perché la mia ira si è allontanata da te!» È così che parla Dio: «Io ti chiamo per guarirti!». Tanto che, ha spiegato il Pontefice, «i miracoli che Gesù faceva con tanti ammalati erano anche un segno del grande miracolo che ogni giorno il Signore fa con noi, quando abbiamo il coraggio di alzarci e andare da lui». Il Dio che aspetta e perdona è anche «il Dio che fa festa». Ma non organizzando un banchetto, come «quell’uomo ricco che aveva alla porta il povero Lazzaro. No, questa festa non gli piace!» ha affermato il Santo Padre. Invece Dio prepara «un altro banchetto, come il padre del figliol prodigo». Nel testo di Osea, ha spiegato, Dio ci dice che «pure tu fiorirai come il giglio». È la sua promessa: ti farà festa. Tanto che «si spanderanno i tuoi germogli, e avrai la bellezza dell’olivo e la fragranza del Libano». Papa Francesco ha concluso la sua meditazione ribadendo che «la vita di ogni persona, di ogni uomo, ogni donna che ha il coraggio di avvicinarsi al Signore, troverà la gioia della festa di Dio». Da qui l’auspicio finale: «Che questa parola ci aiuti a pensare a nostro Padre, il Padre che ci aspetta sempre, che ci perdona sempre e che fa festa quando noi torniamo!».

Lorenzojhwh Unius REI
La firma dell’uomo sul dono eucaristico. teologia Eucaristia, la unica strada per la divinizzazione. Con questa immagine suggestiva padre Raniero Cantalamessa ha proposto questa mattina, venerdì 28 marzo, una riflessione sul mistero eucaristico
in occasione della terza predica di quaresima. Il tema scelto per l’incontro di stamane, svoltosi come di consueto nella cappella Redemptoris Mater alla presenza del Papa, è stato l’insegnamento di sant’Ambrogio sulla fede nell’Eucaristia. Dopo aver riproposto diverse prospettive nelle analisi di alcuni padri della Chiesa, il cappuccino si è soffermato sulla migliore conoscenza della matrice ebraica dell’Eucaristia, grazie anche al «nuovo clima di dialogo con l’ebraismo». E «come non si capisce la Pasqua cristiana se non la si considera come il compimento di quello che la Pasqua ebraica preannunciava — ha sostenuto così non si capisce a fondo l’Eucaristia se non la si vede come il compimento di quello che gli ebrei facevano e dicevano nel corso del loro pasto rituale» Anzi «il nome stesso Eucaristia — ha spiegato — non è che la traduzione di Beraka , la preghiera di benedizione e ringraziamento fatta durante tale pasto». Un primo risultato importante di questa svolta è stato che «oggi nessun studioso serio avanza più l’ipotesi che l’Eucaristia cristiana si spieghi alla luce della cena in voga presso alcuni culti misterici dell’ellenismo, come si è tentato di fare per oltre un secolo». Ed è in questo contesto che il predicatore ha portato la riflessione proprio al coinvolgimento dei fedeli nell’azione eucaristica. Nell’Eucaristia, ha spiegato, avvengono «due miracoli: uno è quello che fa del pane e del vino il corpo e il sangue di Cristo, l’altro è quello che fa di noi “un sacrificio vivente a Dio gradito”, che ci unisce al sacrificio di Cristo, come attori» e non solo come spettatori. «All’offertorio — ha specificato — abbiamo offerto pane e vino che per Dio non avevano, ovviamente, né valore né significato per se stessi. Ora, nella consacrazione, è Cristo che mette quel valore che io non posso mettere nella mia offerta». In questo momento pane e vino diventano corpo e sangue di Cristo, che si consegna alla morte per amore al Padre. «Ecco allora cosa è successo: il mio povero dono privo di valore — ha spiegato il cappuccino — è diventato il dono perfetto per il Padre. Gesù non dà solo stesso nel pane e nel vino, prende anche noi e ci cambia in se stesso, dà anche a noi il valore che ha il suo dono d’amore al Padre. In quel pane e quel vino ci siamo anche noi; “In ciò che offre, la Chiesa offre se stessa”, scrive Agostino». E per rendere più efficace la sua interpretazione di ciò che accade nella celebrazione eucaristica, ha fatto ricorso a un «esempio umano ». E ha detto: «Pensiamo a una numerosa famiglia in cui c’è un figlio, il primogenito, che ammira e ama oltre misura il proprio padre. Per il suo compleanno vuole fargli un regalo prezioso. Prima però di presentarglielo chiede, in segreto, a tutti i suoi fratelli e sorelle di apporre la loro firma sul dono. Questo arriva dunque nelle mani del padre come segno dell’amore di tutti i suoi figli, indistintamente,
anche se, in realtà, uno solo ha pagato il prezzo di esso. «È ciò che avviene — ha
proseguito — nel sacrificio eucaristico. Gesù ammira e ama sconfinatamente il Padre celeste. A lui vuol fare ogni giorno, fino alla fine del mondo, il dono più prezioso che si possa pensare, quello della sua stessa vita. Nella messa egli invita tutti i suoi “fratelli” ad apporre la loro firma sul dono, di modo che esso giunge a Dio Padre come il dono indistinto di tutti i suoi figli, anche se uno solo ha pagato il prezzo di tale dono. E che prezzo!» Il predicatore ha puntualizzato che «la nostra firma sono le poche gocce d’acqua che vengono mescolate al vino nel calice; la nostra firma, spiega Agostino, è soprattutto l’amen che i fedeli pronunciano al momento della comunione: “A ciò che siete rispondete: Amen e rispondendo lo sottoscrivete. Ti si dice infatti: Il corpo di Cristo, e tu rispondi: Amen. Sii membro del corpo di Cristo, perché sia veritiero il tuo Amen... Siate ciò che vedete e ricevete ciò che siete”. Tutta l’ecclesiologia eucaristica di Agostino che abbiamo ricordato la volta scorsa trova qui il suo campo di applicazione. Se non si può dire che l’Eucaristia è la Chiesa (come arrivarono ad affermare alcuni suoi discepoli), si può e si deve dire che l’Eucaristia fa la Chiesa». «Sappiamo — ha detto ancora il predicatore — che chi ha firmato un impegno ha poi il dovere di onorare la propria firma. Questo vuol dire che, uscendo dalla messa, dobbiamo fare anche noi della nostra vita un dono d’amore al Padre e per i fratelli».
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

Jerusalem: Journalists Injured in Arab Riots. [ micidiale nazi country, of Arab LEAGUE, under egida ONU nazi sharia! ] Arab rioters mark 'Land Day' by clashing with Israeli police; journalists reportedly lightly injured as riots dispersed. By AFP and Arutz Sheva Staff. First Publish: 3/29/2014, Arab rioter arrested during Jerusalem "Land Day" riots. Israeli police used force on Saturday to break up a riot by Arab extremists in Jerusalem, injuring several people including two journalists, news photographers said. Several rioters and four journalists - among them a photographer from Agence France-Presse and another from Reuters - were slightly injured by projectiles fired by police during the incident, near the walled Old City's Damascus Gate. The AFP photographer, who was hit on the head, was treated in a local hospital and discharged. The demonstration, by a few dozen activists, was to mark the eve of what Palestinian Arabs refer to as "Land Day". It commemorates the day in 1976 when six Arab Israeli protesters were killed by Israeli security forces during mass riots against construction plans in the northern Galilee region. Arab groups in Judea, Samaria and Gaza, as well as the Galilee, hold yearly protests on the anniversary of the riots, often clashing violently with Israeli police. "The demonstrators began to throw stones at police on the scene," police spokeswoman Luba Samri told AFP, adding that officers responded with unspecified "riot dispersal means". She said six people were arrested for public disorder offences but said she had no report of any casualties. The Foreign Press Association, which represents the international news media in Israel, has repeatedly complained to Israeli authorities over a string of violent incidents involving security forces and journalists. But foreign journalists in Israel have often been criticized for recklessly embedding themselves among Arab rioters - essentially allowing themselves to be used as human shields and making it difficult for security forces to distinguish between them and the rioters. Journalists hiding behind Arab rioters (file):
 ·
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

27 marzo. #Siria, Lettera di ringraziamento dal presidente armeno al presidente Bashar Al-Assad, Il presidente armeno Serzh Sargsyan ha incaricato la delegazione parlamentare armena, in visita a Damasco, di trasmettere una lettera di ringraziamento al presidente Assad al governo e all'esercito arabo siriano per i loro sforzi nel proteggere i cittadini della Siria contro il terrorismo.
Nella lettere il Presidente dell'Armenia Serge Sarkisian ha espresso la sua ferma condanna agli attacchi terroristici sostenuti dal governo turco di Erdogan contro la città di Kasab, in periferia nord di Lattakia, lungo il confine con la Turchia, sottolineando il pieno sostegno dell-Armenia popolo e governo allo stato siriano nel ripristinare la sicurezza e la stabilita su tutto il territorio siriano. Turchia: proteste a Liwa Iskendrun contro politica aggressiva di Erdogan nei confronti della #Siria
Centinaia di cittadini turchi nella regione Liwa Iskendrun in provincia Harbiyat sono scesi in piazza il Martedì, 25/03/14, per protestare il supporto di Recep Tayyip Erdogan ai gruppi takfiri siriani, essi hanno condannato l'aggressione lanciata da gruppi terroristici contro il popolo siriano, con l'appoggio del governo Erdogan.
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

#Turchia Dopo #Twitter governo Erdogan blocca anche #Youtube. TG 24 Siria
27 marzo. ATTENZIONE: Registrazione audio condanna la Turchia per la pianificazione dell'aggressione contro la Siria, sotto il pretesto di difendere la tomba di Suleiman Shah
= = = = = = = = = = = [ tutta la vera storia, delle false democrazie massoniche del signoraggio bancario rubato, dai bildenberg, sotto egida ONU Sharia Califfato mondiale FMI Spa FED BCE. se questa NATO non è il satanismo.. poi, cosa è il satanismo? ] Media turche diffondono registrazione vocale dell'incontro tenuto tra il ministro per gli affari esteri della Turchia, il capo dell'intelligenza turca, il consigliere del ministro degli esteri e il vice capo dell'esercito, mentre stavano progettando di attaccare il territorio siriano. Nella registrazione apparsa la voce del capo dell'intelligenza turco ordinando d'inviare 4 persone presso la tomba di Suleyman Shah in città Raqqa con 8 missili (ovviamente per distruggerla) così il piano è fatto, e diventa un pretesto che ci obbliga ad intervenire". Nell'audio registrazione apparsa anche la voce di David Oglu e funzionari del governo Erdogan, e il vice presidente del comandante in capo dello stato maggiore, raccomandando di sostenere in continuazione Kolar hakan e facilitare la sua missione nel fornire armi e munizioni all'opposizione. "siccome il Qatar è alla ricerca di munizioni, lasciatelo pagare in anticipo e date loro armi e munizioni, noi all'ordine del ministro".
I file audio si trovano in due parti su questi link
1 - http://youtu.be/c-1GooSDwJ8
2- http://youtu.be/lm7eg0-IjlI
http://www.hurriyetdailynews.com/key-security-meeting-leaked-govt-investigates.aspx?pageID=238&nID=64190&NewsCatID=338
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

TG 24 Siria 27 marzo · #Siria #Turchia, #Ankara | Media turchi hanno trafugato una registrazione audio tra il ministro degli Esteri turco Ahmad Davutoglu e funzionari turchi sulla pianificazione di una aggressione militare contro la Siria, in coordinamento con i servizi segreti turchi e gruppi terroristici armati in Siria. Questa registrazione comprende il riconoscimento sulla spedizione di armi e di uomini armati in Siria, in coordinamento con gli agenti del Qatar, discute aree specifiche come obiettivo in Siria, in particolare nella periferia di Aleppo, per iniziare una guerra contro di essa. Si noti che il governo Erdogan ha innescato una guerra senza precedenti e ingiustificata contro la sovranità della Repubblica araba siriana nella zona di frontiera di Kassab per coprire l'infiltrazione in Siria dei terroristi di al-Qaeda dai territori turchi. Nella registrazione apparsa la voce del capo dell'intelligenza turco ordinando d'inviare 4 persone presso la tomba di Suleyman Shah in città Raqqa con 8 missili (ovviamente per distruggerla) così il piano è fatto, e diventa un pretesto che ci obbliga ad intervenire". Nell'audio registrazione apparsa anche la voce di David Oglu e funzionari del governo Erdogan, e il vice comandante in capo dello stato maggiore, raccomandando di sostenere in continuazione Kolar hakan e facilitare la sua missione nel fornire armi e munizioni all'opposizione. "siccome il Qatar è alla ricerca di munizioni, lasciatelo pagare in anticipo e date loro armi e munizioni, noi all'ordine del ministro". I file audio si trovano in due parti su questi link 1 - http://youtu.be/c-1GooSDwJ8
2- http://youtu.be/lm7eg0-IjlI
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

#Siria, Dalla chiesa di San Georges a Bab Tuma, l'ultimo saluto al patriarca Zakka I Iwas, morto il 21 marzo all’età di 81 anni, Sua Santità Moran Mor Ignatius Zakka I Iwas, Patriarca d’Antiochia e di tutto l’Oriente, capo supremo della Chiesa siro-ortodossa universale. http://youtu.be/I0hMlXbJIyM
BREVE ANALISI: LA RESISTENZA SIRIANA, MILITARE E POPOLARE, RIVELA IL VERO VOLTO DI USA-TURCHIA-QATAR-SAUDI E DELL'ENTITÁ SIONISTA CHE LI MANOVRA. La Resistenza della Siria contro i suoi nemici durante la crisi in corso nel paese arabo ha smascherato le trame Turco-Saudite e la vera natura della guerra contro la Siria. Prendiamo spunto da quanto dichiarato tempo fa da Catherine Shakdam in un editoriale per PressTV: “Il coraggio della Siria di fronte al fuoco nemico, il suo impegno per la sovranità nazionale e la tutela del suo popolo contro l’assalto del sionismo, hanno permesso al pubblico di vedere attraverso ció l’inganno dell’ Arabia Saudita, Turchia, Qatar e riconoscere la guerra contro la Siria per quello che è veramente”.
La Shakdam ha notato che a causa della resistenza del governo siriano il mondo ha capito che la crisi nel paese è fondamentalmente “una invasione straniera nei confronti di un paese arabo da parte delle milizie terroristiche supportate dai sionisti”.
La Siria è stata stretta in una morsa mortale di violenza terroristica di enormi proporzioni sin dal 2011, con circa 140.000 persone uccise e milioni di sfollati a causa delle aggressioni da parte di bande mercenarie straniere. Secondo rapporti, le potenze occidentali, in testa gli Ameri-cani, i veri sicari per conto sionista, ed i loro alleati regionali – in particolare Qatar , Arabia Saudita e Turchia – stanno sostenendo i militanti terroristi che operano all’interno della Siria. Le due tornate di colloqui internazionali sulla Siria a Ginevra sono state un tentativo deludente, quanto anticipabile. “Mentre i funzionari siriani sono andati a Ginevra per difendere gli interessi del loro popolo per mettere una fine efficace al terrorismo, allo spargimenti di sangue e alla sofferenza, la cosiddetta opposizione ed i loro sostenitori occidentali hanno solo cercato di far precipitare la legittimità politica della Siria, fregandosene dello spargimento di sangue e crimini commessi dalle bande armate mercenarie, dimostrando chiaramente di non avere alcuna intenzione 'pacifica'”, ha osservato Catherine Shakdam. La delegazione siriana dichiaró che la lotta al terrorismo deve essere la priorità assoluta delle conferenze e incontri diplomatici, mentre la cosiddetta opposizione siriana appoggiata dall’estero ha insistito sul fatto che la formazione di un governo di transizione deve avvenire attraverso preventive dimissioni del presidente Bashar al- Assad. Questa non é diplomazia, ma ricatto a mano armata, non é amore per la propria terra e popolo, ma solo accondiscendenza agli interessi esterni e al proprio tornaconto (tutti i dirigenti della cosí detta "opposizione siriana" si sono arricchiti con miliardari conti in dollari all'estero, a cominciare dal mafioso internazionale, trafficante in droga-armi-prostituzione, Ahmad al-Jarba, attuale presidente del CNS). Damasco ha respinto con forza tali assurde richieste, affermando che solo il popolo siriano può decidere la questione: con quale autoritá un pugno di prezzolati appoggiati da nazioni estere puó pretendere che un legittimo presidente e governo lascino la loro carica? Solo sapendo di godere dell'appoggio del piú grande bugiardo e prepotente truffatore, in realtá un abile attore hollywoodiano, che gli USA abbiano mai avuto come presidente, il vergognoso quanto arrogante Nobel Barak Obama. Ma a dispetto di tutto e di tutti, delle trame e aggressioni da parte di USA, Israele Turchia, Qatar e Saudi, tramite i loro dollari, armi, minacce, bombardamenti, mercenari jihadisti, la Siria é e resta un baluardo insormontabile e inaffondabile, una vera pietra d'inciamo per tutti i mercenari e pazzi fanatici, animali posseduti da demoni, che in questa terra sono venuti a trovare la morte.
Possano lunga vita, forza e potenti protezioni divine sempre accompagnare l'onesto e vero patriota presidente Bashar al-Assad, l'eroico e invincibile (nonostante i molti martiri caduti) Esercito Arabo Siriano, tutto il compatto mosaico del Popolo Siriano, tutti i sinceri amici della Siria e dei Siriani, a cominciare dal presidente Vladimir Putin, sino all'ultimo degli umili freelancers come noi, che instancabilmente e nonostante le mille difficoltá continuano e continueranno, sino alla morte, a lottare e resistere al mostro mondialista sionista dalle mille teste, che una dopo l'altra verranno tagliate, ed il cuore al fine trafitto.
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

[ la Turchia è totalmente criminale! e ciò non sarebbe possibile se i suoi alleati non fossero criminali anche loro! ] Dall'Arabia Saudita, Obama non esclude l'invio di armi antiaeree all'opposizione siriana, #Siria. #Siria, Dopo Yabroud e Raas El-Nabee, l'esercito riprende il controllo su località Fletah e Ras Al-Ma'arra in #Qalamoun avanza verso Rankous. Aleppo: numetrosi cadaveri dei servitori della Nato in un'imboscata fatta dall'Esercito Arabo Siriano nella Città industriale. A Tel Shwhna, il Falco siriano colpisce un raggruppamento dei terroristi sicari e mercenari che vi erano rifugiati. Attenzione la foto è dalla Siria, nella foto i cadaveri dei terroristi mercenari, ma non corrisponde alla notizie, ma dalla periferia nord di Lattakia, nella zona di frontiera tra Turchia e Siria. La Turchia ha iniziato il ritiro dei suoi cannoni e carri armati dal confine con la Siria appena sentito che grandi reparti dell'Esercito Arabo Siriano stanno giungendo verso il confine con la Turchia, e anche a seguito dell'avvertimento da parte della Nato dato alla Turchia dal non avventurarsi in una intervento militare nella questione siriana. L'Esercito Siriano sarebbe più che in grado di vincere qualunque sia la dimensione dell'eventuale intervento militare turco poiché questo potrebbe provocare una guerra diretta con la Turchia con risultati non sicuri e con la considerazione che la Russia non avrebbe nessuna pietà, in caso di guerra, con la Turchia e nemmeno con la Nato.
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

Syrian army liberated al-Husn town and Krak des Chevaliers | alikhbaria Syria tv
SyriaTruthNetworkENG·117 video
 Pubblicato in data 21/mar/2014
http://www.facebook.com/addounia.English | LIKE
Units of the Syrian Arab army on thursday, in cooperation with the national defense hoisted flag of the Syrian Arab republic on al-Husn citadel (Krak des Chevaliers) and restored security and stability to al-Hosn town and its surroundings where terrorist gangs have taken as a gathering for collecting weapons and terrorists who were infiltrating through Lebanese borders.
http://www.twitter.com/addouniaEnglish | FOLLOW
http://www.youtube.com/user/addouniaE... | SUBSCRIBE
21+ Warning - Not for Shock - Contains Graphic Images - For Adults Only - Documentary purpose /watch?v=NqOA15L-uMI
 ·
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

un Paese membro della NATO ha pianificato una guerra false flag con la Siria! e cosa c'è di strano? la NATO è un terrorista traditore Bildenberg, massone fariseo satanista, complottista strumento Spa FMI Troika, contro, i popoli europei, per la politica di Rothschild!  ] [#Russia: Risoluzione del Consiglio per i diritti umani dell'ONU, nazi sharia, sulla #Siria è asimmetrica e contraddice il principio dell'indipendenza della commissione. Scatenare una guerra false flag con la #Siria, in italiano il testo della della registrazione che Erdogan voleva censurare * Zero Hedge,28 Marzo 2014
Aggiornamento: * Davutoglu, Ministro Affari Esteri della Turchia, dichiara che la fuga di notizie è un DICHIARAZIONE DI GUERRA (ma da parte di chi dovrebbe arrivare questa provocazione??...) Il Primo Ministro turco Erdogan aveva bloccato all’intera nazione l’accesso a Twitter in vista di ciò che si diceva potesse essere una «spettacolare» fuga di notizie prima delle elezioni di questo fine settimana. Poi, poche ore fa, durante il fuggi fuggi di notizie, avrebbe bloccato l’accesso a YouTube, nonostante la sentenza del Tribunale della Nazione che ha deliberato che tali censure sono illegali. Tuttavia abbiamo la clip «censurata» ed è chiaro il perché la si voleva bloccare. Come spiega l’approssimativa traduzione, si presume sia una conversazione tra i principali leader militari e politici turchi che parlano di quello che sembra essere un attacco «false flag» per dare il via alla guerra con la Siria. Tra gli stralci più schiaccianti della conversazione:
Ahmet Davutolu: «Il Primo Ministro ha detto che nell’attuale congiuntura, questo attacco (su Tomb of Suleyman Shah) dev’essere visto per noi come un’opportunità».
Hakan Fidan: «Manderò 4 uomini dalla Siria, se è quello che ci vuole. Causerò una guerra ordinando un attacco missilistico contro la Turchia, possiamo anche preparare un attacco contro Tomb of Suleyman Shah, se necessario».
Feridun Sinirliolu: «La nostra sicurezza nazionale è diventata una banale e a buon mercato politica interna». Ya ar Güler: «È una causa diretta della guerra. Voglio dire, quello che abbiamo intenzione di fare è una causa diretta di guerra»....
Feridun Sinirolu: «Ci sono alcuni seri cambiamenti nella geopolitica mondiale e regionale. Ora può diffondersi in altri luoghi. L’hai detto tu stesso oggi, e gli altri erano d’accordo… Siamo indirizzati ad un gioco diverso ora. Dovremmo essere in grado di capirlo. Quel ISIL e tutto il resto, tutte quelle organizzazioni, sono estremamente aperte alla manipolazione. Avere una regione costituita da organizzazioni di simile natura costituirà un rischio per la nostra sicurezza. E quando andammo nell’Iraq settentrionale, c’era sempre il rischio che il PKK facesse saltare in aria tutto. Se consideriamo attentamente i rischi e le conseguenze... come il Generale ha appena detto ...».
Yaar Güler: «Signore, quando eravate dentro un attimo fa, stavamo proprio discutendo di questo. Apertamente. Voglio dire, le forze armate sono uno strumento necessario per voi in ogni occasione». Ahmet Davutolu: «Certo. In vostra assenza, io dico sempre al Primo Ministro la stessa cosa in gergo accademico, non si può rimanere in quelle terre senza hard power. Senza, non ci può essere neanche un soft power». Per riassumere: una registrazione a conferma che un Paese membro della NATO ha pianificato una guerra false flag con la Siria (dove lo abbiamo visto accadere prima…?) e tutto quello che il Primo Ministro ha da dire è che la fuoriuscita della notizia era «immorale».
Erdogan non è difatti contento poverino:
Il Primo Ministro Tayyip Erdogan ha descritto la fuoriuscita su YouTube di una registrazione di alti funzionari della sicurezza che parlano di possibili operazioni militari in Siria come antagonista e il Governo ha bloccato l’accesso al sito di video-sharing.
«Hanno anche fatto trapelare una riunione di sicurezza nazionale. Questo è male, questa è disonestà ... Chi stai servendo se fai audio-sorveglianza di un incontro così importante?», ha dichiarato Erdogan ad un raduno in occasione di 30 sondaggi locali che saranno un test chiave per le elezioni in mezzo agli scandali per corruzione.
Traduzione a cura dello staff EFFEDIEFFE
http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_jcs&view=jcs&layout=form&Itemid=100018&aid=286156
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

TG 24 Siria, circa un'ora fa, #Libano,esplosione terroristica contro postazione dell'esercito libanese nei pressi di Arsal su confine della #Siria, 2 soldati martirizzati
#‎Siria‬, Residenti di Liwa Iskenderun bloccano le strade alle ambulanze che trasportano i terroristi feriti da ‪#‎Kasab‬. 29 marzo 2014 ‪#‎Antakya‬, (‪#‎SANA‬), I residenti della zona di Harbiyat nell'usurpato Liwa Iskenderun hanno bloccato i percorsi delle ambulanze che trasportano terroristi feriti dall'area Kasab nella campagna del nord di Lattakia.
Il corrispondente di SANA ad Antakya ha detto che gli abitanti di Sweidiye hanno protestato la politica ostile di Erdogan contro Siria, esprimendo sostegno al popolo siriano e la leadership nella loro lotta al terrorismo sostenuto dalla Turchia, paesi del golfo arabo e l'America. I partecipanti hanno portato immagini del Presidente Bashar al-Assad e striscioni che salutano la leadership siriana e affermando che il popolo turco e siriano sono fratelli. In zona Harbiyat, i residenti hanno organizzato sit-in e proteste a sosteno della Siria e hanno denunciato gli aggressioni intrapresi su di essa dal governo di Erdogan, denunciando l'addestramento dei terroristi dall'intelligence turca all'interno della Turchia e l'agevolazioni di intrufolarsi in Siria. Le ambulanze turche non hanno smesso di soccorre i terroristi che sono stati feriti, presso gli ospedali turchi, durante la battaglia Anfal con l'esercito siriano nella zona di frontiera di Kasab.
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

In Bolivia progressi e ritardi sul riconoscimento dei diritti. La lunga marcia degli indios. LA PAZ, 28. Sempre più, in Bolivia e in Sud America, lo Stato e le aziende riconoscono i diritti dei popoli indigeni e sanno che sono obbligati a consultarli per poter realizzare
progetti nei loro territori, ma nella pratica la strada è ancora lunga: questo il messaggio lanciato ieri dal relatore speciale dell’Onu per i popoli indigeni, James Anaya, intervenendo all’Università Andina Simón Bolívar a La Paz. «Quello che vediamo è un riconoscimento progressivo sul rispetto dei diritti umani, ma abbiamo ancora molto da fare. Nel mio lavoro come relatore, più che vedere successi in questo senso, ho visto fallimenti» ha detto Anaya, interpellato sul diritto alla consultazione previa degli indios, previsto dalla Convenzione 169 dell’Organizzazione internazionale del lavoro e dalla Dichiarazione dell’Onu sui diritti dei popoli indigeni. Il relatore Anaya ha quindi raccomandato di «smettere di parlare in astratto per avanzare nella soluzione di casi puntuali
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

23 marzo, [cosa? nazi UE bildenberg, ha oscurato le TV Russe, giusto perché, le votazioni possano essere democratiche, senza libertà di parola, e senza contraddittorio! ] Bielorussia, per Lukashenko Kiev è responsabile della perdita della Crimea. Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ritiene che i politici ucraini, che hanno preso il potere a seguito dei disordini nel Paese, hanno creato le condizioni per la decisione dei cittadini della Crimea di far parte della Russia. "Le autorità ucraine hanno commesso molti errori,". ha detto Lukashenko. Il più grande errore, a suo parere, è stata la pressione del nuovo governo ucraino sulla comunità russofona. "Per quale motivo chi è salito al potere ha vietato la lingua russa e si è accanito contro la comunità russofona?", - ha detto il presidente bielorusso: http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_23/Bielorussia-per-Lukashenko-Kiev-e-responsabile-della-perdita-della-Crimea-5553/
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

open letter to all demons, to all lost souls of Hell ] -- voi non siete stupidi, voi sapete il lavoro sporco, che, voi dovete fare per me!
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

Attacchi sanguinosi in Iraq. BAGHDAD. [ ma, come demonio Obama, come califfato nazi ONU non viene condanna la Sharia, per sputare, contro, tutti i diritti umani universali.. come questo mondo, è potuto cadere nelle mani dei satanisti farisei massoni bildenberg Troika? ] . Mentre si avvicinano le elezioni del 30 aprile, l’Iraq è quotidianamente segnato da episodi di violenza. Due bombe, posizionate lungo la strada, hanno ucciso ieri almeno 11 persone a Amriyah (Baghdad occidentale) e Adhamiyah (a nord della capitale). I feriti sono almeno trenta. Lo si apprende da fonti sanitarie e della sicurezza. In un’altra azione di miliziani armati, quattro agenti della polizia femminile sono state uccise e 11 ferite nell’assalto al pullman su cui viaggiavano vicino alla città di Samarra, circa 120 chilometri a nord di Baghdad. A Tikrit, cinquanta chilometri a nord di Samarra, un agente di polizia e sua moglie sono stati uccisi da una bomba. Nella cittadina di Siniya invece, a nord-ovest di Tikrit, miliziani armati hanno fatto saltare in aria con cariche esplosive l’edificio dove ha sede il consiglio municipale.
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

 come chi sarà il suo protagonista? sarà quel vigliacco di Bush 322 Kerry, CIA, sono loro che hanno fatto i cecchini per uccidere, popolo in protesta e polizia, così satana Rothschild, Herman Achille Van Rompuy, Merkel: hanno potuto avere il loro GOLPE Bildenberg! ] [ 28 marzo 2014, I nuovi nazionalisti e l'eterna Kiev di Bulgakov. La situazione ucraina per diversi mesi è diventata un pensiero inquietante sia per ucraini che per russi. I due Paesi condividono non solo la storia comune, ma anche la letteratura: Gogol, Olesha, Bulgakov sono scrittori di lingua russa con radici ucraine. A febbraio abbiamo visto come su piazza Maidan sono state sventolate nuovamente le pagine del romanzo "La Guardia Bianca" di Mikhail Bulgakov. Per ironia della storia dopo quasi cento anni la maestosa Città rivive nel caos, nella discordia e nella sommossa. Pensando di entrare in Europa, Kiev si è trovata di nuovo governata dai nazionalisti. Gli avvenimenti storici, descritti nel libro, si riferiscono alla fine del 1918. I protagonisti del romanzo, la famiglia Turbin, sono coinvolti in un vortice di eventi ed entrano tra le file della Guardia Bianca. E' già stato firmato l'armistizio di Compiegne e i tedeschi che occupavano prima l'Ucraina, lasciano la Città. Al loro posto arriva l'atamano Petljura: le folle dei militanti nazionalisti spadroneggiano nella Città, distruggendo l'armonia e l'ordine costituito. I cittadini accettano il nuovo potere nazionalista nella persona di Petljura e sono ostili alla Guardia Bianca, che non serve né agli ucraini, né ai rossi. Il mondo abituato al vecchio equilibrio sta crollando sotto l'influenza delle forze sociali e non sarà ristabilito mai più, sottolinea lo scrittore. Oggi nel XXI secolo la Capitale dell'Ucraina ha distrutto per sempre la sua esistenza precedente, la vita prima dello scoppio della violenza su Maidan, dei cecchini sui tetti e del sequestro degli edifici governativi, prima della scissione del Paese in due fazioni e del presentimento della guerra civile. E, cosa ancor peggiore, ha accettato i nazionalisti. Il Petliurismo secondo Bulgakov è una calamità, implacabile e spietata. "Che cosa combinavano le truppe di Petljura a Kiev in questo ultimo mese del loro soggiorno, è del tutto inconcepibile. I pogrom scoppiavano di minuto in minuto, ogni giorno qualcuno veniva ucciso, preferendo gli ebrei, naturalmente".
Un secolo dopo la Storia completa la scrittura, quello che Bulgakov probabilmente ha scelto di lasciare fuori le pagine del suo romanzo. Kiev distrutta, il fallimento dell'economia, le nuove autorità nazionaliste di mentalità. Il nuovo governo destina i territori dei campi estivi per ragazzi per addestrare nazionalisti “da combattimento”, per niente innocui. In cosa è pericoloso il petljurismo e le altre manifestazioni di intransigenza, lo sanno tutti benissimo. Tuttavia la storia ci insegna che pochi sanno come imparare dai propri errori, la maggior parte preferisce leccarsi i propri bernoccoli.
Sotto l'accompagnamento del fragore degli spari e del fumo puzzolente degli pneumatici bruciati è apparsa la "nuova" Ucraina con sfumature nazionaliste. Sulla tracce ancora fresche gli scrittori già scrivono romanzi e drammi sulla "guardia" di Maidan. Chi sarà il suo protagonista?
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2014_03_28/I-nuovi-nazionalisti-e-leterna-Kiev-di-Bulgakov-5697/
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

open letter to all demons, to all lost souls of Hell ] come può l'amore di Dio, che è infinito dimenticarsi delle sua creature? ok! tutti dovevano passare, attraverso, la prova della fedeltà, ed uomini e angeli hanno fallito questa prova! ok.. e allora, che, può essere stato, il vantaggio, che, hanno avuto, gli Angeli che, sono rimasti fedeli, per essere rimasti fedeli? cosa loro hanno guadagnato? lol. è chiaro, nel giorno del giudizio universale, loro saranno premiati con la NATURA DIVINA, anche loro! ma, se voi volete ritornare nella vostra dignità, voi potete mettervi al mio servizio.. e per come avete fatto il male, così, per me, potete iniziare a fare il bene! satana è un perdente, venite a me!
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

king Saudi ARABIA -- veramente, io sono sempre tranquillo, perché, io non mi sento mai il nemico di qualcuno.. certo, io sono nemico dei criminali come te, ma, poi, non c'è, non esiste, un popolo di criminali.. perché, questi figli di satana, di: MASSONI, SALAFITI, COMUNISTI FARISEI, sono trasversali in tutte le Nazioni.. io sono UNIUS REI, e loro sono la Sinagoga di satana!
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

Vadim Fersovič. 24 marzo, I nazionalisti ucraini mirano ad ovest per "riunire tutte le terre etniche" Oltre alla Russia, l’Ucraina confina con la Bielorussia, la Polonia, la Slovacchia, l’Ungheria, la Romania e la Moldavia. Che cosa attende i nazionalisti ucraini a occidente? Ucraina. 22 gennaio. Come fa notare a Leopoli l’ex deputato della Rada (il Parlamento ucraino) Rostislav Novoženez: Noi abbiamo perso molti territori tradizionalmente appartenuti all’Ucraina, che sono passati alla Polonia e alla Bielorussia…abbiamo perso la Transnistria e la Bukovina del Sud, oggi territori della Romania. Ma il leader dell’UNA-UNSO (Assemblea Nazionale Ucraina – Autodifesa Ucraina) Yuri Shuchevic aggiunge: Non abbiamo ancora riunito tutte le terre etniche. Quando ciò avverrà, quando riuniremo tutte quelle terre, che ora non appartengono all’Ucraina, allora sarà veramente unità, collegialità. Ma come riunire questi territori? Secondo l’opinione dei nazionalisti, ciò può avvenire attraverso le vie diplomatiche. Ma in Europa, anche in tal modo, ciò non avverrà, per la creazione di uno “stato etnicamente puro”. Non lo permetteranno né le leggi, né i vicini. Quali sono i paesi vicini?
Polonia . Ufficialmente i polacchi che risiedono in Ucraina sono 144.000. Nel periodo 1944-1946 tra l’ex Unione Sovietica e la Polonia avvenne uno scambio di popolazioni: i polacchi furono reinsediati in Polonia, mentre i russi, i belorussi, i lituani e gli ucraini in Unione Sovietica. Il trasferimento forzato di quasi un milione di ucraini causò molte vittime, per le quali la Polonia chiese scusa all’Ucraina. Dal canto suo, nella primavera-estate del 1943, l’Esercito Insurrezionale Ucraino prese la decisione di espellere i polacchi dalla regione ucraina di Volyn, uccidendo più di 50.000 persone. Questo avvenimento passò alla storia con nome di Massacro di Volyn. Secondo il censimento del 2001, il 71% dei polacchi in Ucraina dichiararono l’ucraino loro lingua madre, mentre solo il 13% il polacco. Per questo motivo ufficiosamente in Polonia si crede che i polacchi che risiedono in Ucraina siano circa mezzo milione. Diversi politici polacchi a questo proposito discutono sull’ingiustizia storica che portò alla perdita delle regioni orientali del paese. Il paese a poco a poco mostra realmente il proprio territorio: in Ucraina ricevettero la cosiddetta “Carta dei polacchi” più di 60.000 persone. Ungheria . Nella costituzione ungherese è dichiarato: L’Ungheria, guidata dall’idea dell’unità della nazione, è responsabile dei cittadini che vivono al di fuori del territorio nazionale. In Transcarpazia vivono più di 150.000 ungheresi. I nazionalisti ungheresi chiedono ufficialmente l’autonomia territoriale e la creazione di un collegio elettorale nella regione della Transcarpazia, in Ucraina. Ufficiosamente viene dichiarato che gli ungheresi dovrebbero appartenere tutti alla Transcarpazia. Moldavia . La dichiarazione dell’ex capo del Servizio di Informazione della Moldavia Anatol Plugaru: La Moldavia ha perso l’accesso al Mar Nero a sud, il territorio originario di Černivci a nord, il territorio sulla riva sinistra del fiume Nistro, con le città di Balta, Chotyn, Izmail, Chilia, Akkerman (ora Bilhorod-Dnistrovs’kyj) con una popolazione di 200.000 persone. In totale all’Ucraina sono stati consegnati 96 insediamenti di oltre 10.000 chilometri quadrati di terra moldava con metà della popolazione. Romania . I rumeni in Ucraina sono più di 150.000. Nel 1940 il territorio della Bucovina settentrionale e della Bessarabia meridionale, che appartenevano alla Romania, vennero annessi all’Ucraina. Ora questo territorio fa parte della regione di Černivci e della parte meridionale della regione di Odessa. Nel 1991, il parlamento rumeno ha invitato i governi a riconoscere l’indipendenza dell’Ucraina, ma senza che tale riconoscimento riguardasse anche il territorio rumeno. Più tardi la Romania ha riconosciuto l’indipendenza dell’Ucraina. La legge sul rimpatrio ha dato l’opportunità di ottenere un passaporto rumeno a coloro che risiedevano nei territori che non appartenevano più alla Romania. Più di 100.000 abitanti dell’Ucraina hanno ricevuto il passaporto rumeno. Un leader della “Grande Romania (Partidul România Mare — PRM)”, Korneliu Vadim Tudor, nel 2010 ha dichiarato: Firmando con l’Ucraina l’accordo sui confini, la Romania tiene a mente che la stessa Ucraina non è un progetto definitivo e ciò significa che tutto è possibile. In tal modo, la strada verso l’Europa dei nazionalisti ucraini non solo attende l’unificazione di tutte le terre native. I loro vicini sono attivi ed hanno un programma di minima nel caso di riavvicinamento con l’Europa, per creare in Ucraina autonomie nazionali. E secondo le leggi dell’Unione Europea non solo ciò è fattibile, ma anche completamente legale. Soprattutto perché, secondo lo stesso ex deputato Novoženez, i cittadini ucraini reali in Ucraina sono solo il 58%.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2014_03_24/Ucraina-Fronte-Occidentale-7486/
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa (modificato)

16 marzo, Nel Veneto si apre oggi il referendum online sulla secessione dall'Italia ... questi massoni traditori, ci hanno fatto perdere l'identità, per meglio poterci derubare della sovranità monetaria! la autodeterminazione dei popoli liberi, è la più grande minaccia per Rothschild Troika!
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

16 marzo, Nel Veneto si apre oggi il referendum online sulla secessione dall'Italia
Dal 16 al 21 marzo nella regione del Veneto si terrà un referendum online il cui quesito verte sulla secessione o meno dall'Italia. Il quesito referendario è limitato alla domanda: " Vuole che il Veneto divenga una Repubblica federale indipendente e sovrana?".
Secondo i sondaggi, coloro che vogliono la secessione dall'Italia e la creazione di uno Stato indipendente sono il 64% dei residenti nella regione Veneto, vale a dire i due terzi dei suoi abitanti. Il ragionamento base degli organizzatori del referendum è che siccome la regione entrò a fare parte del Regno d'Italia a seguito di un referendum, con un referendum è ora possibile separarsi dall'Italia.: http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_16/Nel-Veneto-si-apre-oggi-il-referendum-online-sulla-secessione-dallItalia-4817/

Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

insolenza diplomatica o una totale inettitudine diplomatica, circa la Crimea? niente di tutto questo! satanisti devono conquistare il mondo, abolire le religioni, innalzare il satanismo, che, è la nuova torre di Babele.. Russia mai abbassare la guardia! mai fidarsi dei sorrisi di Kerry! ] Lavrov: si profila un'iniziativa sull'Ucraina tra Russia e USA. Il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha raccontato un'iniziativa congiunta sull'Ucraina che "si profila” nel processo dei negoziati con i colleghi dell'UE e gli Stati Uniti. "Stiamo avvicinando i nostri approcci", ha detto Lavrov nell'intervista al canale Russia-1. Allo stesso tempo, il capo del ministero degli Esteri ha definito come assolutamente senza speranza le richieste occidentali di cambiare la posizione della Russia sulla questione dell'adesione della Crimea. Secondo Lavrov, non capire “la politica reale e la disperazione assoluta delle richieste nei nostri confronti” è una insolenza diplomatica o una totale inettitudine diplomatica.: http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_29/Lavrov-si-profila-uniniziativa-sullUcraina-tra-Russia-e-USA-3734/

Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

#CINA, un mio alunno è cinese, anche, i suoi genitori sono cristiani evangelici, miei amici, loro sono brave persone.. ed in Italia hanno trovato ricchezza nel commercio! tu non hai motivo per fare del male a persone pacifiche ed oneste.. l'anima cattiva, della ideologia comunista è ancora dentro di te! .. io non ti attacco, come, tu meriteresti, perché, io sto facendo in te, un investimento con la luminosità del mio amore.. quindi, tu non mi deludere!
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

Boeing scomparso: la nave cinese è giunta nella nuova zona di ricerca. ] i satanisti CIA devono pagare per questo crimine! [ non possiamo lasciare ombre in questa storia, l'aereo con tutti i suoi passeggeri deve essere trovato! ] Sabato la nave anfibia cinese con elicotteri a bordo è giunta nella nuova area di ricerca a sud dell'oceano Indiano, unendosi alle operazioni per identificare gli oggetti che possono appartenere all'aereo scomparso del volo MH370. Venerdì cinque diversi aerei hanno scoperto sulla superficie dell'acqua degli oggetti colorati. Il Boeing 777-200 è partito dell'aeroporto di Kuala Lumpur a Pechino. A bordo si trovavano 239 persone: 227 passeggeri e 12 membri dell'equipaggio.: http://italian.ruvr.ru/2014_03_29/Boeing-scomparso-la-nave-cinese-e-giunta-nella-nuova-zona-di-ricerca-2321/
28 marzo 2014, [ quale coscienza spoca nasconde l'India? ] Precipitato l'aereo che cercava il Boeing scomparso.: http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_28/Precipitato-laereo-che-cercava-il-Boeing-scomparso-2551/
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

king SAUDI RABIA --- perché nella tua malvagità tu hai pensato: 1. come può, un povero uomo, con un computer da 400 euro, comandare il mondo, guidare le Nazioni? 2. io sono migliore di lui, perché, io sono più ricco di lui, io ho più armi di lui! [ ANSWER ] ma, dove è la tua giustizia, di sterminatore salafita, che, renderebbe legale il tuo potere? dove è la tua giustizia, per essere tu migliore di me? no, tu sei la ingiustizia! quindi, senza giustizia oggettiva ed universale, tu sei soltanto uno spregevole tiranno, e pezzi di merda come te? il mondo ne ha conosciuti sempre, quando, tu sarai nel mondo dei vermi marciume e disperazione, cosa rimarrà della tua gloria, quella sovranità, che, tu insieme a satana Rothschild, tu hai rubato ad Adamo ed EVA?
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

king SAUDI RABIA - 1. tutte le volte, che, io ti ho parlato con amore? tu mi hai disprezzato! ( era ipocrisia finzione la tua lode per me, nel governo massonico di youtube! ) 2. tutte le volte, che, io ti ho minacciato di morte? tu hai comprato le armi dalla Germania! 3. tutte le volte, che, io ti ho maledetto, tu hai mandato Boko Haram, salafiti, fratelli musulmani, talebani, tutta la Galassia di jihadisti a fare massacri di cristiani totalmente pacifici ed onesti, per allargare il tuo impero, la LEGA ARABA .. così, a tal punto, tu ti sei burlato di angeli, di santi, e del Signore Dio Onnipotente, ... ma, in questo modo tu insieme ai satanisti voi avete ammesso, che il Signore JHWH Onnipotente, lui è con me!
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

king SAUDI RABIA --  ti piacerebbe uccidere tutti gli sciiti! ma, io dico, che, la strada che tu hai preso, è una strada cattiva, un errore, non ci può essere UNITà, SENZA MOLTEPLICITà! ..  lo stesso termine di ecosistema, indica che il tutto, non può sopravvivere, senza una parte: UNIUS REI METAFISICA!! evolvere, non significa prendere il veleno dell'Occidente, che è caduto sotto il controllo di satanisti farisei e che lo hanno corrotto con 1000 ideologie di anticristo, solo perché, loro sono i satanisti, che hanno ucciso Gesù, ed hanno preso il controllo! .. ma, anche voi comprate il denaro da satana FMI Spa .. quindi, come, voi pensate di poter spezzare la prigione di Rothschild, Spa, Gmos FMI, senza di me?
Rispondi
 ·
Lorenzojhwh Unius REI
2 settimane fa

[ chi conosce i Detti di: " Detti di frate Egidio?" chi era costui? era un Giobbe del Nuovo Testamento! un saggio della conteplazione, con il dono della Parola METAFISICA! ] La parola di Dio, non è di chi l’annuncia o l’ascolta, ma di chi la trasforma in opere. Molti senza sapere nuotare entrarono in acqua per aiutare coloro che stavano annegando. Quelli e questi morirono insieme  Edizione critica dei Detti di frate Egidio, terzo compagno di Francesco di Assisi. Il semplice dalle parole sapienti. GIOVANNI PAOLO MAGGIONI Le parole più belle per definire frate Egidio d’Assisi, terzo compagno di san Francesco, sono forse quelle di Tommaso da Celano che l’accosta a Giobbe: un uomo semplice e integro, che temeva Dio e che nella sua lunga esistenza terrena visse in santità, giustizia e devozione, lasciandoci esempi di perfetta obbedienza, ma anche di lavoro manuale, vita solitaria e santa contemplazione. A questi tratti agiografici propri di una figura esemplare anche nelle dure prove della vita, si aggiunge un accostamento a Francesco nell’umiltà spirituale e nel non essere un uomo di cultura Intorno a lui, e in seguito in sua memoria, si era radunata una piccola comunità informale, costituita da frati minori e da laici devoti, che può essere considerata in un certo senso il destinatario ideale dei motti proverbiali con toni sapienziali raccolti nelle collezioni dei suoi Dicta. L’essersi rivolto a questa comunità mista spiega la duplicità di alcune parti dei Dicta, come ad esempio le parole con cui è proposta la figura di Maria («La gloriosa Vergine madre di Dio nacque da peccatori e peccatrici e neppure visse in un qualche ordine
religioso e tuttavia è quella che è») in un capitolo dedicato ai temi della vita consacrata. E spiega anche la fortuna che la collezione più ampia, nella seconda redazione, ha avuto in area fiammingorenana, negli ambiti di formazione e di diffusione della devotio moderna. La gloriosa Vergine madre di Dio nacque da peccatori e peccatrici e neppure visse in un qualche ordine religioso E tuttavia è quella che è. I detti egidiani mostrano sintonia
con la Regola bollata e la Regola non bollata per quanto riguarda i temi della  predicazione e possono essere a buon diritto considerati un’esemplificazione
della raccomandazione della Regola ad annunciare il Cristo con «brevità di discorso». Sullo sfondo rimane la predicazione: il punto di partenza dei Dicta si rifà ai temi indicati nella Bollata, trattando delle «virtù, delle grazie e della loro efficacia» con un’attenzione alla predicazione diretta al popolo, così come si insiste sulla necessità per i predicatori di far corrispondere parole e opere («La parola di Dio non è di chi la annuncia o la ascolta, ma di chi la trasforma in opere. Molti senza sapere nuotare entrarono in acqua per aiutare coloro che stavano annegando; quelli e questi morirono insieme»).
In altre parti si tratta delle qualità che dovevano caratterizzare i frati minori, secondo il capitolo della Regola non bollata sui predicatori (ad esempio, «nessuno può conoscere Dio se non per la via dell’umiltà. La via per andare in alto è andare in basso»), mentre i capitoli conclusivi dei Dicta sono dedicati ai temi della vita consacrata. D’altra parte il pubblico cui Egidio si rivolgeva era composto anche di laici: i redattori hanno raccolto in alcuni capitoli aforismi utili anche a dei laici devoti. Egidio raccomandava molto la castità, e una volta un uomo sposato gli chiese: «Mi astengo da tutte le altre donne eccetto da mia moglie: è sufficiente questo comportamento? ». Gli rispose: «Ti sembra possibile che un uomo si possa ubriacare con il vino della sua botte? ». «Può». pagine, indispensabili per inquadrare nel contesto storico la composizione dei Dicta, i problemi
dati dalla particolarità della loro composizione e dall’esistenza di diverse collezioni e redazioni, dipanando una tradizione manoscritta a prima vista inestricabile. Tra i risultati più notevoli vi è anche una nuova e più convincente successione delle leggende
agiografiche egidiane, fissando la precedenza della cosiddetta Vita Perusina rispetto alla Vita Leonina. L’impresa è tanto più notevole se si considerano le particolarità della composizione del testo: le parole sono infatti di Egidio, ma la loro prima formulazione, orale o scritta, è ascrivibile alla cerchia di compagni e familiari, e la loro ricerca, selezione e ripartizione in capitoli è opera di uno o più redattori. A questo si può aggiungere la composizione di più collezioni e i diversi rifacimenti, ognuno basato su di una redazione precedente, e anche l’ampliamento e la progressiva diluizione del nucleo originale a opera di copisti compilatori. Un impegno che esemplifica l’accezione più alta
del lavoro filologico: la dedizione e la scrupolosa ricostruzione delle dinamiche di composizione, di tradizione del testo e, in questo caso, la restituzione del magistero
spirituale di Egidio, uomo semplice e integro. Edizione critica dei Detti di frate Egidio, terzo compagno di Francesco di Assisi Il semplice dalle parole sapienti. La parola di Dio non è di chi l’annuncia o l’ascolta ma di chi la trasforma in opere Molti senza sapere nuotare entrarono in acqua per aiutare coloro che stavano annegando Quelli e questi morirono insieme secondo l’accezione allora tradizionale. Riecheggiando l’epistola diretta a tutto l’ordine, in cui Francesco si descriveva come idiota e ignorans , anche la leggenda egidiana attribuita a frate Leone (la Vita Leonina) lo descrive come homo idiota et sine litteris, rusticus et simplex, utilizzando termini, idiota et simplex, presenti anche nella Legenda maior di Bonaventura da Bagnoregio. Un uomo semplice, che condivise con Francesco le prime esperienze e le esortazioni alla penitenza, il lavoro manuale, il viaggio nella Marca d’Ancona, seguendo e riproponendo l’esempio francescano. Ma anche un uomo cui fu dato di sperimentare esperienze mistiche e visioni divine, che aggiunsero nuova linfa alle parole di sapienza per cui era già noto. Quando morì, nel 1262, i suoi Detti iniziarono a essere raccolti in varie collezioni che a loro volta Tra i modelli letterari cui i Dicta si rifanno ci sono i Verba seniorum, i detti dei Padri del deserto che, diffusissimi in epoca medievale, conobbero particolare fortuna nel XIII secolo presso gli ordini mendicanti, insieme alle altre parti delle Vitae patrum. In questa collezione di risposte edificanti e di motti sapienziali attribuiti ai Padri del deserto, la parola aveva un ruolo centrale, rendendoli particolarmente adatti nel contesto della predicazione. Al di là della fortuna in questo contesto, è importante notare che con le collezioni dei Dicta Egidio viene assimilato ai Padri del deserto, riportando la sua figura e i suoi aforismi a un contesto eremitico fuori dal tempo, lontano dalle raffinatezze della predicazione e molto più consono alla semplicità del suo magistero spirituale. D’altra parte sono frequenti le assonanze con le Admonitiones di Edizione nazionale Venerdì 28 marzo si è svolto a Roma, all’Antonianum, il seminario «I detti del beato Egidio» per la presentazione dell’edizione critica dei Dicta di Egidio d’Assisi curata da Stefano Brufani (Spoleto, Cisam, 2013), primo volume dell’edizione nazionale delle Fonti francescane. Uno dei relatori ha sintetizzato per il nostro giornale il suo intervento. La gloriosa Vergine madre di Dio nacque da peccatori e peccatrici e neppure visse in un qualche ordine religioso E tuttavia è quella che è Oltre un chilometro di scaffali per molte decine di migliaia di fogli Il documento più antico risale al 1410 Bartolomé Estéban Murillo, «Il beato Egidio levita in estasi davanti a Papa Gregorio IX» In ogni caso la figura di Egidio e le sue parole si collocano nel punto cruciale di trasformazione della fraternità penitenziale di Assisi in una vera e propria religio radicata nel contesto della città. È il tempo in cui l’annuncio francescano passa dalla semplice esortazione alla predicazione vera e propria; della trasformazione dell’economia di sussistenza grazie al lavoro manuale all’economia mendicante; della sostanziale egemonia dei nuovi reclutati, chierici dalle notevoli qualità culturali e pastorali. Stefano Brufani ha curato una splendida edizione dei Dicta pubblicata dalla Fondazione del Centro italiano di studi sull’alto medioevo di Spoleto, che si affianca alle traduzioni delle vite e dei detti egidiani, con il corredo di introduzioni e note, a opera dello stesso studioso nel volume delle Fonti agiografiche dell’ordine Francescano a cura di Maria Teresa Dolso (da cui sono tratti i detti egidiani citati). L’edizione è introdotta da uno studio di